Seguici su

Chicago Bulls

NBA, Coach Jim Boylen si aspetta di continuare ad allenare i Bulls

Coach Jim Boylen rischia di non poter più allenare la squadra, per questo corre subito ai ripari

jim boylen bulls nba

In casa Chicago Bulls sono in arrivo parecchie novità.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski, Arturas Karnisovas è ufficialmente il nuovo vicepresidente esecutivo dei Chicago Bulls. La notizia era nell’aria e non ci è voluto molto per confermarla e renderla di dominio pubblico.

La franchigia ha già fatto sapere di voler attuare un’opera di rebuiding, e l’arrivo del nuovo vice presidente ne è una dimostrazione. Chiaramente questo movimento all’interno della dirigenza porterà tante novità, a partire da una revisione del roster o addirittura dello stesso coaching staff. A tal proposito, infatti, coach Jim Boylen si è mostrato preoccupato e, secondo Joe Cowley del Chicago Sun-Times, in poco tempo ha contattato i suoi collaboratori dicendo loro che si aspetta di tornare ad allenare la squadra anche la prossima stagione.

Il contratto di Boylen lo vede stabile nel suo ruolo per i prossimi due anni. Nonostante ciò, sembra che le cose siano destinate a cambiare per permettere alla franchigia di tornare ad essere competitiva. D’altra parte, se Karnisovas dovesse scegliere di cambiare allenatore non sarebbe la prima volta che un nuovo dirigente cerca di lasciare la propria impronta nello staff tecnico di una squadra. 

Solo il tempo deciderà le sorti dei Chicago Bulls e di coach Boylen, certo è che Karnisovas porta con se’ anni di esperienza e una buona reputazione che potranno garantirgli fiducia e più libertà nei movimenti di mercato, ammesso che la franchigia metta in evidenza un gran miglioramento.

Per quanto riguarda Boylen, da quando ha sostituito il licenziamento di Fred Hoiberg a metà della stagione 2018-19, ha registrato un record di 39-84. Quest’anno, invece, prima dello stop momentaneo del campionato, ha portato a casa solamente 22 vittorie e ben 43 sconfitte e, alla luce dei fatti, con ogni probabilità non sarebbe riuscito a portare la squadra ai Playoffs.

 

Leggi anche:

NBA, rebuilding per la dirigenza Bulls

NBA, pagamenti completi fino al 15 aprile

I 10 marcatori All-Time dei Chicago Bulls

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls