Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron James e l’ipotesi presidente USA: “Candidarmi? No, grazie”

LeBron come presidente degli States? DeMarcus Cousins ha cercato di convincerlo

lebron james lakers

Avete mai pensato a LeBron James come prossimo presidente degli Stati Uniti? DeMarcus Cousins sì. Il compagno di squadra di LeBron, infatti, da ormai qualche mese sta insistendo con il nativo di Akron per cercare di convincerlo a correre per la presidenza del paese americano. Questo il commento del centro dei Lakers, un po’ per scherzo, un po’ in maniera seriosa:

“Gliel’ho detto l’altro giorno, anche se con ogni probabilità ora si arrabbierà a leggere che ve lo sto raccontando: ‘Fratello, dovresti correre per la presidenza’. Se c’è un giocatore NBA che può farcela quello è LeBron James. È solo la mia opinione, certo, e probabilmente lui non la pensa come me ma io credo davvero che potrebbe farcela. Ha quel tipo di impatto sulle persone, esercita un’influenza che solo le persone vere, genuine riescono ad avere”

La risposta da parte di James è arrivata poco dopo, respingendo, però, ogni possibilità di poterlo vedere come prossimo inquilino della Casa Bianca:

“Me lo ha già detto un paio di volte durante questa stagione: grazie, ma no grazie. Apprezzo la sua stima ma non sto considerando un’opzione del genere.”

Nel frattempo i Los Angeles Lakers si stanno preparando al finale di stagione NBA che si preannuncia incandescente. LeBron James è pronto ad affrontarlo, con un sogno nel cassetto, ossia rivedere in campo DeMarcus Cousins verso i Playoff:

“La sua salute è la cosa più importante, ma è vero che sta facendo progressi giorno dopo giorno, mese dopo mese. Una volta zoppicava, oggi lo vediamo tirare in sospensione e migliorare in continuazione, allenamento dopo allenamento. Vogliamo restare ottimisti, ma allo stesso tempo non vogliamo che affrettare il processo possa causargli delle ricadute, come gli è successo negli scorsi anni. Se può tornare il Cuz delle ultime stagioni ovviamente per noi è un grande plus, ma non vogliamo mettere pressione né a lui né alla squadra. Ci interessa che stia bene, che recuperi completamente e che abbia un’attitudine sempre positiva, cosa che fin qui ha sempre dimostrato”.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Lillard prosegue il suo recupero: out per almeno altre 3/4 partite

NBA, Stagione finita per Kyrie Irving: si opera alla spalla

Adam Silver commenta il fenomeno dello streaming NBA illegale

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers