Seguici su

Miami Heat

Dion Waiters parla per la prima volta dopo il collasso per gli orsetti gommosi

Il giocatore degli Heat ha parlato per la prima volta in pubblico dell’ormai famoso episodio che l’ha coinvolto un paio di settimane fa

dio waiters

Una storia epica, surreale, ma vera. Sì, stiamo parlando del collasso di Dion Waiters per l’assunzione di troppi ‘orsetti gommosi’ di marijuana commestibile durante un viaggio aereo con la squadra verso Los Angeles di qualche settimana fa. Il giocatore, dopo l’ormai famoso episodio che l’ha portato alla sospensione di 10 partite dai Miami Heat, ha parlato per la prima volta pubblicamente di quanto successo ai microfoni di Syracuse.com:

“Non ho intenzione di mentire, sono in un bel posto adesso. Posso controllare solo le cose che posso alla fine… quindi non voglio permettere alla mia testa di agire in altri modi e pensare a situazioni negative. Alcune cose accadono per una ragione… L’unica cosa che posso fare adesso è guardare avanti. Rimanere concentrato. Lasciare che ogni cosa faccia il suo corso.”

Waiters sta scontando la sua seconda sospensione quest’anno dopo essere stato escluso prima dell’opening game dei Miami Heat per “condotta non professionale” durante la preseason NBA. Non certo un inizio indimenticabile per Dion che comunque ha voluto specificare come il suo amore per il gioco sia ancora alta:

“Sono un competitore. Certe volte capita di lavorare duramente e mentre ti aspetti dei risultati può capitare che le cose non vadano esattamente come le avevi pianificate, quindi cerchi di esaminare ciò che non è andato come volevi tu per capire cosa correggere. Ho ancora degli obiettivi da raggiungere, le stesse ambizioni di una volta. Non è la fine della mia storia in NBA.”

Dion Waiters nelle ultime 3 stagioni non è riuscito a scendere in campo per più di 42 occasioni a causa dei numerosi infortuni e la sensazione è che ora il giocatore si stia giocando un pezzo di futuro in questa Lega dopo i reiterati comportamenti poco professionali. Toccherà a coach Erik Spoelstra capire se e come recuperare un giocatore che pesa 12,1 milioni di dollari nel 2019-2020 (la terza stagione del suo contratto quadriennale di $ 52 milioni, ndr).

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Bill Russell accetta l’anello della HOF

NBA, Doc Rivers commenta il problema al ginocchio di Kawhi Leonard

Risultati NBA: Harden ne fa 49 e Houston vince, Clippers e Bucks OK. Knicks KO

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat