Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Brian Windhorst pensa che Howard non tornerà ad LA

L’insider NBA nutre diversi dubbi sulle probabilità del ritorno di Superman ad LA

L’insider di ESPN Brian Windhorst crede che l’affaire Howard-Lakers non andrà in porto.

La franchigia californiana, dopo l’infortunio di Cousins, è alla ricerca di un centro sostitutivo. I colloqui hanno coinvolto sia Joakim Noah che appunto l’ex Orlando Magic.

Windhorst crede fermamente che il ritorno di Howard in gialloviola sia altamente improbabile.

“Non credo che sarebbe un buon matrimonio. Penso che i Lakers stiano cercando giocatori disponibili e ovviamente stanno sondando gente come Dwight e Noah.

“Howard ha giocato in quattro squadre diverse negli ultimi 4 anni. I Lakers hanno bisogno di un giocatore sano a cui dare minuti sul parquet. Questo identikit non corrisponde né ad Howard e nemmeno a Noah. Los Angeles ha bisogno di un giocatore giovane e soprattutto attivo”.

Howard ha giocato una sola stagione ai Lakers, quella 2012-13. Nonostante 17.1 punti e 12.4 rimbalzi di media, i californiani furono spazzati via dagli Spurs nel primo turno dei playoff.

Il 33enne ha vissuto un’ultima stagione in maglia Washingon piuttosto tormentata. Gli infortuni che lo accompagnano dal 2012 non gli hanno permesso di andare oltre le 9 partite.

La condizione fisica del finalista NBA 2009 è la prima incognita che i Lakers dovranno risolvere prima di offrire un eventuale contratto.

LEGGI ANCHE

NBA, Taj Gibson: “I Knicks sono affamati”

NBA, il Rookie Survey

David Blatt e il drammatico annuncio: “Ho la sclerosi multipla”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers