Seguici su

Mercato NBA 2020

Mercato NBA, Al Horford sceglie i Philadelphia 76ers

Tutta da verificare la convivenza tra lui e Joel Embiid

La separazione tra Al Horford e i Boston Celtics era stata sicuramente una sorpresa per gli addetti ai lavori NBA, quando l’uscita dal contratto sembrava semplicemente una maniera per rifirmare un contratto più lungo ma meno oneroso lasciando ai bianco verdi una maggiore flessibilità.

Ora in una settimana tante cose sono cambiate, alla corte di Brad Stevens è arrivato Kemba Walker mentre l’ex Atlanta Hawks ha deciso di firmare con Philadelphia 76ers di Joel Embiid con un quadriennale da $109 milioni ($97M garantiti e $12M di bonus in base ad obiettivi raggiunti). Un colpo quasi a sorpresa che ha dato seguito al rinnovo di Tobias Harris e alla rinuncia di Jimmy Butler finito a Miami via sign and trade.

Con il suo innesto Brett Brown inserisce un lungo in grado di aprire il campo (38% da tre punti nelle tre stagioni a Boston), e un ottimo difensore da poter spendere su diversi giocatori (vedi Antetokounmpo). Da verificare anche il ruolo del dominicano in questi nuovi Philadelphia 76ers, con la possibilità di schierarlo al fianco di Joel Embiid (con Horford “sacrificato” a prendere più tiri lontano dal canestro), con Tobias Harris che scivolerebbe nel ruolo di small forward con un reparto esterni completato da Ben Simmons (con cui la franchigia ha avviato già delle trattative per il rinnovo) e Josh Richardson.

L’incognita, e il punto debole, rimane sempre la panchina, dove il rinnovo di Mike Scott è importante, ma non può sicuramente bastare.

 

2 Commenti

2 Comments

  1. Luchinho87

    01/07/2019 12:16

    Non capisco la scelta di Philly, cioè cosa farà Horford? Sesto uomo, o si adatterà ad ala? le sue caratteristiche sono molto diverse da Butler e ragionevolmente più simili ad Embiid, ed ora che Redick è andato ai Pelicans, chi sarà la guardia titolare?
    Boh! Mi incuriosiscono, ma mi lasciano perplesso.

    • Giorgio

      01/07/2019 19:04

      Secondo me Horford non è un centro, è un’ottima ala grande che può giocare anche da centro, ma ha problemi evidenti a rimbalzo e non segna nemmeno un gran che nel pitturato, preferisce quasi sempre il tiro piazzato da fermo, nel quale ha una gran fiducia.
      In difesa ha imparato a difendere contro chiunque, ma manca di centimetri e atleticità.
      Con Embiid secondo me può far molto bene, andando a formare una coppia al pari o più forte di Gasol-Siakam.
      Certo che un giocatore di 33 anni rinnovato a quelle cifre per 4 anni è un bel rischio.
      Per quanto riguarda Butler, secondo me non è una guardia naturale, è un ala piccola, quindi Tobias Harris ora potrebbe avere molto più spazio, giocando da secondo play, come faceva ai Los Angeles Clippers.
      Da guardia giocherà Josh Richardson, che non è Redick, ma è un ottimo difensore e con tutto quel talento in attacco, un giocatore come lui non guasta.
      Secondo me Phila resta molto forte, ha il solito problema della panchina scarsina, ma se Leonard va via, ad est ha il miglior quintetto, per ora.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2020