Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Steve Kerr: “Klay Thompson è la guardia più completa dei Playoff.”

Il Coach spende parole al miele per il nativo di Los Angeles.

Le Finals sono ormai alle porte. Gara 1 si giocherà a Toronto nella notte tra giovedì e venerdì ore 3.00 italiane. Se gran parte della gente non vede l’ora di assistere al duello Curry-Leonard, in attesa di conoscere il destino di KD, il coach dei Golden State Warriors si esprime in maniera abbastanza diretta sull’altra stella della squadra: Klay Thompson.

Intervistato da Tim Kawakami di The Athletic, Steve Kerr ha dichiarato:

“Penso che Klay abbia ampiamente dimostrato che in una partita dei Playoff è la guardia più completa della lega. Non penso si possano fare altri nomi di giocatori capaci di difendere in quel modo sul miglior leader offensivo avversario e poi incidere in maniera così netta sull’altro lato del campo segnando tutti quei punti. Probabilmente ci saranno idee diverse ma a mio avviso è il migliore e di gran lunga rispetto a tutti gli altri.”

Come al solito, l’apporto di Klay è stato ottimo in questi Playoff e nell’intera stagione regolare ha viaggiato ad una media di 21.5 punti, 3.8 rimbalzi e 2.4 assist a partita. E tante sono state le giocate difensive di immenso valore che non entrano in statistica ma che spesso hanno deciso le partite.

Il ragazzo di Los Angeles, sebbene sia stato più volte avvicinato alle squadre della sua città, potrebbe rimanare ancora nella Bay Area l’anno prossimo come rivelato dal padre Mychal in un’intervista di qualche giorno fa.

Per la prima volta in questa post-season Golden State non avrà il fattore campo a favore. I Raptors potranno disporre di questo piccolo vantaggio e allora ci sarà bisogno di un ulteriore sforzo per riportare l’anello a San Francisco.

Chi tra Draymond Green e Klay Thompson prenderà in consegna il pazzesco Kawhi Leonard? Lo scopriremo presto, fatto sta che l’ex giocatore dei San Antonio Spurs sarà un osso duro per chiunque. Ma Kerr, che allena tutti i giorni il prodotto dei Washington Cougars, è stato chiaro: nessuno come il numero 11.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Le squadre interessate a Kemba Walker

NBA, Magic Johnson: un presidente bullo a LA?

NBA, Kyle Korver e la fotocopiatrice

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors