Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Tyronn Lue rifiuta la panchina dei Los Angeles Lakers

Tyronn Lue ed i suoi rappresentanti hanno informato i Los Angeles Lakers di non essere più interessati ad occupare il posto vacante sulla panchina della loro squadra.

Tyronn Lue

Tyronn Lue ed i suoi rappresentanti hanno informato i Los Angeles Lakers di non essere più interessati ad occupare il posto vacante sulla panchina della loro squadra.

La notizia è stata hanno riportata da Brad Turner del Los Angeles Times.

Il pomo della discordia tra le parti si è verificato dopo alcune discussioni riguardanti il suo contratto.

Secondo quanto riferito infatti, Lue avrebbe rifiutato un’offerta di tre anni per un complessivo salariale di 18 milioni, dopo che questi aveva preteso invece un contratto di durata quinquennale con uno stipendio adeguato per il suo curriculum, avendo raggiunto infatti le NBA Finals per tre anni consecutivi.

Da sottolineare come un accordo di tre anni avrebbe coinciso con i restanti anni del contratto di LeBron James.

Tyronn Lue aveva conquistato le attenzioni dei Los Angeles Lakers soprattutto grazie al suo rapporto con LeBron James, il quale, oltre a riconoscerne le qualità cestistische, ripone una particolare stima.

In qualunque modo termini la ricerca, Lebron James ha informato i Lakers che si fida del loro giudizio e non vuole essere coinvolto nel processo di assunzione.

Nei piani dei Lakers, la dirigenza voleva inoltre affiancare a Lue l’ex allenatore dei Milwaukee Bucks, Jason Kidd.

Secondo quanto riferito, Kidd avrebbe avuto un’impressione fortemente positiva durante i colloqui con il general manager Rob Pelinka ed il suo consigliere Kurt Rambis.

Kurt Rambis, a quanto si dice, ha avuto un ruolo considerevole durante la ricerca degli head coach dei Lakers.

Nel corso della sua esperienza in Ohio, Tyronn Lue ha portato i Cleveland Cavaliers ad un record positivo di 128-83 in quattro stagioni, prima di essere licenziato dopo appena sei partite nella stagione regolare da poco conclusasi.

 

Leggi anche:

Playoff NBA: Milwaukee batte Boston e vola in Finale di Conference. Durant si fa male al polpaccio, ma Golden State vince e si porta sul 3-2

NBA, Brett Brown: “Non capisco le critiche rivolte a Joel Embiid”

NBA Playoffs, Enes Kanter chiede consiglio ad Olajuwon per affrontare il Ramadan

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers