Seguici su

Curiosità

NBA, Paul George ha parlato con Nike riguardo alla scarpa distrutta di Zion Williamson

La scarpa che ha causato l’infortunio della star del college basketball era della serie firmata Paul George

L’infortunio di Zion Williamson ha scatenato una valanga di polemiche, principalmente sulla Nike. Proprio la rottura della sneaker ha infatti causato la rovinosa caduta del giocatore di Duke, procurandogli la distorsione di primo grado del ginocchio destro. Sotto accusa, insieme all’azienda, anche Paul George: la scarpa incriminata è infatti una di quelle firmate dal giocatore degli Oklahoma City Thunder.

Il candidato all’MVP ha voluto dire la sua su queste polemiche:

“Per prima cosa voglio fargli i migliori auguri. Non conosco la gravità dell’infortunio adesso come adesso. Gli auguriamo il meglio per il suo recupero se si trattasse di qualcosa di grave. E onestamente, sono qui per lui in questo momento difficile.

Ma al di fuori di questo, non necessariamente io so cosa sia successo, né come. Ho parlato con la Nike per capire cosa sia andato storto, cosa sia successo con quella scarpa e ne sono orgoglioso. Le mie scarpe sono state un successo non soltanto al college ma anche nella NBA. Molta gente le ha prese, molta gente le indossa. Quindi, non necessariamente ne so qualcosa, ma non era mai successo per quanto ne sappia. Quindi è dura.

La mia unica preoccupazione, onestamente, è per Zion. La gente sta rendendo quello della scarpa un grosso problema. Tutte le preoccupazioni dovrebbero vertere su Zion, sul suo infortunio. L’unica cosa di cui mi sono preoccupato è quanto fosse grave, e ho sperato che non lo fosse troppo, che fosse qualcosa dalla quale può rientrare velocemente”

Nike ha rilasciato un comunicato nel quale dichiara che l’incidente con la scarpa di Williamson è stato un caso isolato e che l’azienda sta indagando.

Nel frattempo l’infortunio al ginocchio di Williamson verrà monitorato giorno per giorno, e si spera che il giocatore possa rientrare in tempi brevi, viso anche l’approssimarsi del torneo NCAA.

Commento

Commento

  1. Luchinho87

    22/02/2019 15:14

    Anche perché, voglio dire, è comprensibile che una scarpa fatta essenzialmente di gomma e plastica ceda sotto la caduta rovinosa di un giovanotto di oltre 2 metri per oltre 110 kg.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità