Seguici su

Atlanta Hawks

NBA, GM Hawks: “Doncic? Contenti di Trae Young”

Schlenk, GM di Atlanta, torna a parlare della ‘rinuncia’ a Luka Doncic

Young

Travis Schenk coccola Trae Young. ll GM degli Atlanta Hawks, è stato ospite dell’ultima puntata del Woj Pod a firma di Adrian Wojnarowski. Una lunga chiacchierata durante la quale sono emersi anche alcuni retroscena riguardanti la notte del Draft 2018 e, nello specifico, la discussa decisione di trade-down da parte di Atlanta.

IMBARAZZO (DELLA SCELTA)

Il dirigente ha difeso così la mossa:

“C’erano cinque o sei giocatori che avremmo preso volentieri con noi e lo si vede quest’anno. È stata una rookie class eccellente. Sappiamo tutti chi sono senza fare nomi. Pur scendendo di un paio di posizioni [nell’ordine di scelta] sentivamo di poter ottenere un giocatore che ci piacesse ugualmente. Non molti lo sanno ma, se fossimo rimasti con la tre, avremmo scelto Luka. Avevamo lavorato con il suo agente, aveva fatto alcuni test fisici con noi la mattina del Draft a New York. Ero rimasto al telefono con Bill Duff, il suo rappresentante, per dirgli che la nostra conferenza stampa era stata fissata per il lunedì successivo. Era entusiasta perché Phoenix l’aveva programmata per venerdì e, avendo fra i suoi assistiti anche DeAndre Ayton,  avrebbe potuto partecipare a entrambe . Poi Dallas si è fatta avanti circa un’ora prima  del Draft. Da parte mia avevo sempre messo in chiaro che non saremmo scesi a compromessi senza un’altra lottery pick e in quel momento cominciarono le discussioni. Per noi avere ora due lottery pick e un giocatore come Trae, che sta avendo una grande stagione da matricola, ha senso.”

CRESCITA

  I margini di miglioramento dell’ex Oklahoma Sooners sono ampi in ambedue le metà campo:

“Offensivamente è identificato come uno scorer e può senza dubbio esserlo, ma a livello NBA giochi accanto ad altri quattro giocatori estremamente abili. Dal primo giorno abbiamo colto la sua abilità di passaggio, di destro e sinistro, la lettura del pick n roll e ci ha colpito il coraggio con cui tenta determinati assist. Segnerà perché ha la palla nelle mani, ma è importante che si riconosca come creatore di gioco.”

Leggi anche:

NBA, Trae Young su Luka Doncic: “Tra 5 o 10 anni sarò io il migliore”

Spettacolo all’NBA All-Star Game 2019: vince Team Lebron. Durant Mvp della serata

NBA, LeBron James sul suo futuro: “Ho ancora molti anni da giocare ad alto livello con la maglia dei Lakers”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Atlanta Hawks