Seguici su

News NBA

NBA, Beal: recruiting di livello per Washington all’All-Star Game

Bradley Beal fa di tutto per risollevare le sorti degli Wizards

Bradley Beal

Bradley Beal è stato a lungo al centro di rumors di mercato a ridosso della Trade Deadline 2019, ma da parte sua sembra avere chiara in testa l’intenzione di chiudere la carriera a Washington.  Di seguito le dichiarazioni raccolte da Fred Katz di The Athletic nel corso dell’All-Star Weekend di Charlotte:

Se sarà possibile, mi ritirerò con questa maglia. Do valore alla fedeltà. […] Questo è il mio approccio. Continuerò a guidare la squadra. […] Credo fermamente di poterlo fare con chiunque, a patto che ci siano l’etica del lavoro e la dedizione necessarie per arrivare a quel livello.”

Con Wall out sino al termine della stagione, le responsabilità, in campo e fuori, aumentano:

“Odio la logica dei super team, ma questo sono io. Come tutti, prendi la tua squadra e cerca di vincere con ciò che hai. Ora sembra che ci sia biosgno di cinque All-Star per avere successo, soprattutto per battere Golden State a questo punto. Scontato, Golden State è il metro di paragone di tutti. Hanno quattro, cinque, forse sei giocatori che sono probabilmente All-Star. Ciò la dice lunga.”

Beal ha parlato delle prospettive a breve termine della franchigia:

“Molti ragazzi venivano a parlarmi e a chiedermi come mi sentissi. Il processo di recruitimg sta andando bene, ci sto provando e per me è qualcosa di nuovo. […] Non farò nomi, niente tampering. Li terrò nel mio salvadanaio, in tasca. Speriamo di poter fare qualcosa a luglio.”

Leggi anche:

NBA, GM Hawks: “Doncic? Contenti di Trae Young”

NBA, Giannis Antetokounmpo giocherà per la Grecia al Mondiale

NBA, Jayson Tatum: “Voglio rimanere coi Celtics per tutta la carriera”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA