Seguici su

Miami Heat

NBA, è ufficiale: Chris Bosh si ritirerà a marzo

Bosh non scende in campo dalla stagione 2015/2016

bosh

Era nell’aria ormai da diverso tempo. Ora è ufficiale: Chris Bosh non scenderà mai più in campo in NBA. È stato lo stesso giocatore a togliere ogni dubbio, annunciando ufficialmente il ritiro.

Bosh non gioca una partita dalla stagione 2015/2016, annata in cui gli sono stati trovati dei coaguli di sangue. Una circostanza, purtroppo per il bi-campione NBA, che lo ha costretto a smettere con la pallacanestro. L’unica soluzione sarebbe stato assumere un anti-coagulante, ma in quel caso anche una semplice ferita con sanguinamento avrebbe creato gravi problemi.

Ufficialità

Bosh ha annunciato ufficialmente il ritiro al podcast The Ringer di Bill Simmons:

“Quella parte della mia vita è finita. È stata una cosa molto difficile da accettare, ma ora sono a posto, mi ci è voluto del tempo… avrei potuto continuare a giocare. Ma ormai il tempo è passato. Ho preso la scelta di non provarci più”

Durante il periodo fuori dal campo, Bosh ha provato più volte a ritornare a giocare, ma nessuna squadra si è voluta assumere il rischio di mandare in campo un giocatore in una situazione di salute tanto precaria.

Bosh dovrebbe annunciare ufficialmente il ritiro nel mese di marzo, quando i Miami Heat ritireranno la sua maglia numero 1.

Leggi anche:

NBA, multa di 25.000 $ a Marc Lasry per i commenti su Anthony Davis

Kyrie Irving salterà anche la sfida con i Sixers

Il nuovo Bradley Beal

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat