Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LaVar Ball senza freni: “I Lakers hanno dato a Lonzo un’attitudine perdente”

Il padre di Lonzo rilascia un’intervista radiofonica a un’emittente dell’Arizona. Ed è subito show…

LaVar Ball è tornato! Il patriarca della famiglia Ball del resto non poteva tacere di fronte ai rumors di un prossimo scambio che coinvolgerebbe suo figlio Lonzo.

Dopo aver già affermato, due giorni fa, che se il figlio verrà scambiato dai Lakers farà in modo di farlo arrivare ai Phoenix Suns, il padre più invadente del mondo ha rilasciato un’intervista a Doug & Wolf, un programma sull’emittente radiofonica sportiva Arizona Sports 98.7 FM. E Ball senior non ha risparmiato stoccate all’organizzazione dei Los Angeles Lakers, oltre che a coach Luke Walton, il quale non sarebbe in grado, secondo il fondatore del Big Baller Brand, di mettere a frutto le qualità di Lonzo:

“I Lakers hanno dato al mio ragazzo un’attitudine perdente. Quando è arrivato ai Lakers, Luke Walton era il peggior coach possibile per Lonzo, perché ha una mentalità perdente”

E sulle voci che vorrebbero Lonzo Ball nel pacchetto offerto dai Lakers ai New Orleans Pelicans per arrivare ad Anthony Davis, LaVar si è esposto in modo deciso:

“[Lonzo] è un fit migliore a Phoenix, perché hanno degli atleti giovani, ma stanno perdendo. Gli serve un’attitudine vincente”

E nel tentare di ricostruire l’immagine vincente di Lonzo, un po’ appannata dalle uscite deludenti di quest’anno (9.9 punti, 5.3 rimbalzi e 5.4 assist con il 40.6% dal campo e poco più del 41% dalla linea del tiro libero), LaVar ha portato Kyle Kuzma come esempio di giocatore che sarebbe stato migliorato proprio da Lonzo su entrambi i lati del campo:

“Non avreste mai sentito parlare di Kyle Kuzma se non fosse stato per Lonzo alla Summer League di Las Vegas. Lo vedete quando Kuzma gioca da solo? Quando Hart gioca da solo? Non fanno nulla. Ingram gioca da solo? Non fanno nulla. Sembrano degli stracci”

Commento

Commento

  1. dario crociani

    07/02/2019 05:13

    E c’ha pure ragione..
    Se scegli un buon potenziale come lonzo gli dai fiducia e lo cresci.
    Personalmente darei molto più spazio a lui piuttosto che ad un Lebron a fine carriera.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers