Seguici su

News NBA

NBA, Simmons replica ai fischi: “Vincere di 20 dà gusto”

Simmons protagonista nella notte di Salt Lake City

Ben Simmons è stato accolto in quel di Utah dai fischi dei tifosi di casa, ancora amareggiati per l’esito dell’appassionante testa a testa per il premio di Rookie dell’Anno  della passata stagione, che ha visto l’ex LSU avere la meglio sul talento dei Jazz, Donovan Mitchell.

PROVOCAZIONE

Simmons aveva contribuito a caricare l’atmosfera già elettrica della Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City nell’immediato pre-partita quando, stuzzicato da un beat – writer di casa Jazz sulla corsa al premio di cui sopra, aveva risposto:

“Non c’è stata alcuna fottuta competizione. Avete visto i voti?

Il dissenso manifestato nei confronti del giocatore dei Sixers è andato scemando con lo scorrere dei minuti e  la vittoria di Philadelphia, condita dalla 17ª tripla-doppia di carriera, è la miglior reazione possibile ai fischi provenienti dagli spalti. Di seguito quanto dichiarato da Simmons a gara conclusa:

“Adoro il fatto di arrivare in un palazzetto e sentire fischi, cori o cose simili e vincere di venti. Non c’è niente di meglio. Hanno avuto tempo per preparare tante belle cose da dire e sono rimasti fermi al premio di Rookie dell’Anno. Solite battute, sono rimasto deluso. Con così tanto tempo a disposizione questo è tutto ciò che hanno avuto da dire? Dai.”

 

Leggi anche:

 LeBron James Athlete of the Year per The Associated Press

NBA, Harden: “Io in corsa per l’MVP? Ovvio”

NBA, Durant manca il game winner: “Tiro da segnare, chiaro e tondo”

Commento

Commento

  1. Fabrizio

    28/12/2018 13:54

    Spero qualcuno gli insegni a essere bravo anche fuori dal campo. NOn sono dichiarazioni da professionista. Peccato.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA