Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron James risponde alle critiche sul recruiting di Anthony Davis

La stella dei Lakers ha risposto alle tante critiche ricevute per il “recruiting” che sta portando avanti con Anthony Davis

Dopo le numerose critiche ricevute dal mondo NBA che lo hanno accusato di reclutare Anthony Davis in maniera spudorata, LeBron James ha voluto rispondere pubblicamente attraverso una intervista rilasciata all’emittente sportiva americana Espn:

“Ho sempre cercato di reclutare giocatori. Ho sempre cercato di convincere i giocatori a venire a giocare insieme a me, a partire dal 2007. Molte volte non ci sono riuscito, altre volte ce l’ho fatta.”

Durante l’intervista rilasciata a Rachel Nichols, LeBron ha fatto i nomi dei giocatori che ha tentato di convincere alla prima avventura a Cleveland, rivelando che la città è stata la causa principale di molti “no” ricevuti:

“Ray Allen, Joe Jhonson, Michael Redd e Chris Bosh non sono voluti venire a Cleveland. Invece, non è stato difficile convincere i giocatori a venire a Miami e anche ora, dato che sono a Los Angeles, non credo sarà difficile convincerli a venire qui. Alla fine, comunque, l’importante è vincere e questo è quello che conta ed è quello che sto cercando di portare qui a Los Angeles. Sto provando a far capire ad agenti e ai free agent che qui possiamo vincere fin da subito e di non preoccuparsi del futuro”

 

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers