Seguici su

Houston Rockets

Chris Paul: “James Harden è il giocatore con più talento offensivo che abbia mai visto”

James Harden gioca una partita incredibile e aiuta i Rockets a battere i Jazz

Dopo una stagione da 65 vittorie e dopo aver quasi sfiorato l’approdo alle Nba Finals, Houston ed i suoi tifosi hanno tutto il diritto ad essere delusi per questo inizio di stagione dove i Rockets hanno un conquistato, fino ad ora, un record di 15 vittorie e 14 sconfitte, che valgono la decima posizione nella Western Conference.

Una delle poche certezze dei Rockets rimane comunque James Harden, che la scorsa notte ha “preso fuoco” mettendo a referto 47 punti (14 /31 al tiro tiri), catturando sei rimbalzi, servendo cinque assist e conquistando cinque palle rubate in 41 minuti sul parquet di gioco. Al termine della partita ( vinta dai Rockets 102-97 contro i Jazz) il suo compagno di squadra Chris Paul si è lasciato andare a queste dichiarazioni :

“È il miglior giocatore offensivo che abbia mai visto. Sa dribblare, sa tirare, sa far giocare bene la squadra. E’ immarcabile. “

Un’affermazione importante considerando il fatto che Chris Paul è ormai nella lega da diversi anni è ha giocato contro giocatori del calibro di Kobe Bryant, Kevin Durant, Lebron James e Kyrie Irving solo per citarne alcuni.

Complimenti che faranno sicuramente piacere ad Harden, che sta confermando la stagione dello scorso anno viaggiando a 30,9 punti, 8,3 assist e 5,8 rimbalzi di media per partita ed anche quest’anno è un serio candidato al titolo di MVP.

Commento

Commento

  1. Giorgio

    19/12/2018 10:13

    E’ un grande.
    Quest’anno, pur continuando a fare i suoi 29 punti a partita, non stava giocando abbastanza forte da portarsi la squadra sulle spalle in un periodo di difficoltà.
    A un certo punto ha perso male contro Dallas, perdendo male il duello a fine partita con il rookie Luka Doncic, che ha messo gli ultimi 11 punti del match e ha fatto vincere Dallas, una squadra con decisamente meno potenziale rispetto ai Rockets.
    Proverbiale è stato un air-ball di Harden, negli ultimi due minuti del match, seguito da una tripla di Doncic.
    Il barba non ha abbassato lo sguardo ed ha accettato la sconfitta, ma da quell’episodio, ha iniziato a tirar fuori prestazioni super da 40-50 punti, facendo ricordare a tutti perchè è l’MVP in carica.
    Un campione si vede nelle vittorie e nelle sconfitte, per come sa rialzarsi.
    Grande Barba!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets