Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: Irving magico e i Celtics battono i Raptors. Vittorie anche per 76ers, Bucks e Grizzlies

Risultati NBA: un super Irving spinge i Celtics alla vittoria sui Raptors. Importanti W anche per Bucks, Grizzlies e 76ers

(9-6) Indiana Pacers 99-91 Miami Heat (6-9)

Vittoria casalinga per gli Indiana Pacers, che spinti da un super Tyreke Evans dalla panchina hanno la meglio dei Miami Heat. L’inizio della partita è in favore degli ospiti, che difendono forte e chiudono il primo quarto avanti di 9 lunghezze (27-18). Ma è nel secondo quarto che la partita cambia prendendo la direzione dei Pacers: i padroni di casa, grazie ad un parziale di 16-0, si prendono di prepotenza la leadership che poi conserveranno fino al termine della gara. Solo nell’ultimo quarto Miami prova una disperata rimonta, arrivando per due volte sul -3 la prima con Adebayo ad inizio del periodo e l’ultimo con una tripla Richardson che aveva culminato un parziale di 7-0: ci pensa Oladipo con un tiro da tre ad 1:25 dal termine a mettere la parole fine alla gara, dando ai Pacers la seconda vittoria in due partite contro gli Heat.

https://twitter.com/Pacers/status/1063609524110721024

Per i Pacers ci sono 23 punti con 10 rimbalzi per Evans, 16 di Bogdanovic e 15+12 di Sabonis. Male Oladipo che ne mette solo 6 con un 3/12 dal campo. Per gli Heat 28 punti per Josh Richardson, 12+17 per Whiteside e 11 per McGruder.

 

(5-10) Washington Wizards 104-115 Brooklyn Nets (7-9)

Importante vittoria per i Nets che vincono in casa degli Wizards: la partita si decide nel terzo quarto dopo un primo tempo molto equilibrato terminato 56-54 per gli ospiti.  I Nets guidati da Dinwiddie e Russel piazzano nel terzo periodo un parziale di 19-5 che li porta avanti 79-64: da quel momento la gare è decisa. Washington prova nel quarto finale un paio di volte una timida rimonta, arrivando in doppia cifra di svantaggio ma venendo ogni volta ricacciata indietro da Brookyln, con i Nets che amministrano comodamente la gara negli ultimi 12 minuti portando a casa la prima vittoria dopo il brutto infortunio subito da LeVert.

https://twitter.com/BrooklynNets/status/1063611589964779522

Per i Nets ottima prova di Dinwiddie, che piazza il suo season high con 25 punti; 23 con 6 assist per D’Angelo Russell e doppia doppia da 16+12 per Allen. Ai Wizards non basta l’ottima prova di Howard che chiude con 25 punti e 17 rimbalzi: 20 per Beal e 16+7 per Wall.

 

(8-7) New Orleans Pelicans 129-124 New York Knicks (4-12)

Grazie ad un super ultimo quarto i New Orleans Pelicans hanno la meglio sui New York Knicks. La partenza degli opsiti è bruciante, e con i canestri di Hardway e Burke i Knicks raggiungono rapidamente la doppia cifra di vantaggio. Dopo 12 minuti il punteggio recita 32-16 per New York, con i Pelicans che dal secondo periodo iniziano una lenta rimonta. Nonostante la pessima giornata da tre, i Pelicans, ancora sotto di 11 lunghezze nell’ultimo quarto ribaltano completamente la gara e grazie ad un parziale da ben 41 punti segnati portano a casa la vittoria rimontando ben 11 punti di svantaggio negli ultimi 12 minuti di gioco.

Per New Orleans super prova da 43 punti e 17 rimbalzi per Anthony Davis; 24 punti e 10 assist per Holiday e 19+11 per Randle. Per i Knicks 30 punti per Hardway, 24 per Trey Burke e 19 per Mudiay.

Precedente1 di 3
Commento

Commento

  1. Giorgio

    17/11/2018 10:50

    E’ bello avere due giocatori come Butler e Leonard ad est, che aggiungendosi ad Antetokoumpo, Griffin, Embiid, Tatum, Simmons, J.Brown, K. Walker, restituiscono un po’ di equilibrio tra le due division.
    E poi c’è Irving, che sta tirando fuori tutta la sua cattiveria agonistica, per esplorare nuovi terreni di grandezza.
    E’ bello però soprattutto tornare a vedere i Celtics che se la giocano alla pari coi più forti (ad est) e vincono!
    Bellissimo match, con un’ottima difesa di Brown e Morris su Leonard, un bel duello tra Horford e Ibaka, con due stoppate fenomenali di Al, un ottimo Tatum che schiaccia nell’azione decisiva, un Hayward che fa valere la sua classe ed esperienza nei momenti decisivi ed un Irving sempre più mentalizzato a non avere limiti di grandezza.
    Vai così!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA