Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Kevin Durant sulla sospensione di Draymond Green

“Qualche cagata succede ogni tanto nella NBA. Provo a non essere preoccupato di nulla se non essere ogni giorno il giocatore migliore possibile.”

Durant Green

Dopo il litigio a fine regolamentari della partita contro i Los Angeles Clippers, che secondo diverse indiscrezioni si sarebbe poi protratto anche a partita conclusa negli spogliatoi e che ha portato alla sospensione per una gara di Draymond Green causa condotta contraria al regolamento di squadra, Kevin Durant era atteso al varco da tutti i media NBA alla fine della gara vinta contro gli Atlanta Hawks.

Sempre secondo alcuni insider il prodotto di Michigan State avrebbe provocato KD mettendo sul piatto la prossima free agency, in cui girano diverse voci sulla possibilità che l’MVP delle ultime due Finals possa lasciare la Baia.

L’ex Oklahoma City Thunder però non ha voluto fornire ai giornalisti presenti in sala stampa alcun retroscena sulla vicenda:

“Queste faccende le teniamo tra di noi in squadra. Questo è quello che facciamo da noi. So che tutti voi siete qui a fare il vostro lavoro, ma non vi fornirò alcun titolone. Quello che è successo, ormai è successo, noi andiamo avanti e continuaimo a giocare a pallacanestro. Se mi aspettavo la sospensione di Green? Sinceramente ero concentrato sulla partita, non sta a me interessarmi di queste cose. Ero concentrato sullo scendere in campo e vincere il back-to-back contro Atlanta. Certamente è stato strano scendere in campo senza di lui; è un punto fermo della squadra e quindi è strano non averlo attorno sul parquet. Ma qualche cagata succede ogni tanto nella NBA. Provo a non essere preoccupato di nulla se non essere ogni giorno il giocatore migliore possibile.”

Lo stesso Steve Kerr ha provato a minimizzare sul litigio Durant – Green, facendo notare che le incomprensioni e le discussioni fanno parte di uno spogliatoio, lo sono ora e lo erano anche ai tempi dei suoi Chicago Bulls quando, racconta lui:

“Presi diverse volte a calci Michael Jordan”.

 

Leggi anche:

NBA: Elton Brand e Brett Brown sull’arrivo di Jimmy Butler ai Sixers

NBA, Saric e Covington sul loro arrivo a Minnesota

NBA, Chandler: “Riuscivo a immaginarmi solo in gialloviola”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors