Seguici su

News NBA

NBA, Nate Robinson: “La NBA mi ha portato alla depressione”

L’ex giocatore NBA confessa un lato della sua vita nell’NBA

La vita dell’NBA potrebbe sembrare affascinante e invidiabile dall’esterno, ma può anche esigere un prezzo decisamente, come descritto l’ex playmaker Nate Robinson.

“L’NBA mi ha portato alla depressione. E non ero mai stato depresso nella mia vita.”

Nate Robinson, che ha preso parte a 618 gare in NBA in oltre 11 anni di carriera, ha dichiarato nel corso di un’intervista che la radice della sua depressione è stata una crisi di identità stimolata da allenatori come Larry Brown e Tom Thibodeau, che hanno cercato di smussare le sue buffonate e i suoi comportamenti spesso distruttivi, e a volte lo rimproveravano per quei difetti di carattere percepiti.

Nate Robinson ha dichiarato di aver iniziato a dubitare di se stesso, e solo dopo diversi anni aver capito di non sentirsi sicuro di sé, iniziando ad andare in terapia senza dirlo a nessuno.

“Stavo cercando di cambiare. Nessuno sapeva le reali lotte che ho dovuto combattere per cercare di essere qualcuno che non ero. Questa è stata la cosa più difficile della mia carriera, non il basket, non lavorare fuori, non i miei figli.

Ma la cosa più difficile di tutta la mia vita, dei miei 34 anni di esistenza sulla terra, sono stati gli 11 anni nell’NBA nel provare a essere qualcuno diverso da me.”

Nate Robinson, che ha giocato per l’ultima volta nel 2015, per sole due partite con i New Orleans Pelicans, spera ancora in un ritorno nell’NBA, ma dice anche di essersi riscoperto da quando ha lasciato il campionato.

“Spesso il dottore mi dice di essere me stesso. Perché essere chiunque altro? È così che vivo. È così che gioco io. Sarò io. Non so come giocare ed essere qualcun altro oltre a Nate Robinson.”

Nella sua carriera, Nate Robinson ha collezionato una media di 11 punti, 2 rimbalzi e 3 assist.

 

Leggi anche:

NBA: in programma diversi incontri tra LeBron James ed i Cavaliers

NBA, DeAndre Ayton firma con Puma un contratto milionario

Road to Draft 2018: prospetti al di là dei numeri

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA