Seguici su

News NBA

NBA, annunciati i quintetti All-Defensive

Annunciati i migliori giocatori difensivi della stagione, Gobert e Davis i più votati per l’All-Defense First Team.

Mentre si giocano le accese ed equilibrate finali di Conference la NBA annuncia l’All-Defensive First Team 2017-18.

Ecco il primo quintetto che vede i migliori difensori della stagione:

  • Rudy Gobert, Jazz (94 voti per il primo quintetto, 4 per il secondo)
  • Anthony Davis, Pelicans (73 voti per il primo quintetto, 17 per il secondo)
  • Victor Oladipo, Pacers (58 voti per il primo quintetto, 20 per il secondo)
  • Jrue Holiday, Pelicans (39 voti per il primo quintetto, 27 per il secondo)
  • Robert Covington, 76ers(27 voti per il primo quintetto, 36 per il secondo)

Rudy Gobert è stato votato per la seconda consecutiva nel primo quintetto, votazione che vede coinvolti 100 giornalisti. Il lungo degli Utah Jazz ha concluso la regular season con 7.8 rimbalzi difensivi,2.3 stoppate e 0.8 palle rubate di media.

AD debutta nel First Team, in passato è stato inserito due volte nel secondo quintetto. The Brow ha chiuso un’ottima annata con New Orleans, terminata in post-season contro la corazzata Warriors, con 8.6 rimbalzi difensivi,2.6 stoppate e 1.5 palle rubate di media. Gli altri tre giocatori del All-Defensive First Team sono stati premiati per la prima volta in carriera.

Annunciato anche il secondo quintetto difensivo che vede:

  • Joel Embiid, 76ers (4 voti per il primo quintetto, 82 per il secondo)
  • Draymond Green, Warriors (26 voti per il primo quintetto, 34 per il secondo)
  • Al Horford, Celtics(24 voti per il primo quintetto, 37 per il secondo)
  • Dejounte Murray, Spurs(32 voti per il primo quintetto, 16 per il secondo)
  • Jimmy Butler, Timberwolves (20 voti per il primo quintetto, 39 per il secondo)

Embiid, Horford Murray inseriti per la prima volta in un quintetto difensivo, mentre Butler e Green si confermano con la quarta convocazione.

 

Leggi anche:

Annunciato l’All-Rookie team

Mavericks puntano ad uno tra Cousins, Jordan o Randle

NBA, coach D’Antoni: “È una questione di tenacia ora”

Commento

Commento

  1. Luchinho87

    24/05/2018 10:32

    Assurda l’assenza di PG.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA