Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Chris Paul e la sparatoria di Santa Fe

Dopo la vittoria di Gara 4, Chris Paul ha parlato a cuore aperto alla città di Houston e alle vittime della sparatoria di Santa Fe High School

Dopo aver vinto 95-92 contro i Golden State Warriors in Gara 4 alla Oracle Arena e aver pareggiato la serie 2-2, la stella dei Rockets Chris Paul ha parlato a cuore aperto alla città di Houston.

In un’intervista per Kristen Ledlow di TNT, infatti, CP3 ha lasciato un messaggio sentito per i cittadini di Houston e in particolare per coloro che sono stati colpiti nella sparatoria di Santa Fe High School.

(Noi), città di Houston, avremo bisogno di te. Avremo bisogno di te, Gara 5. Lo sai, la città ha attraversato un periodo duro con le cose accadute a Santa Fe, ma man, io non lo so. Speriamo che il basket possa essere un modo in cui le persone possono venire e stare tranquille, anche se solo per un secondo. Quindi Houston, stiamo tornando a casa.”

Il discorso di Paul è arrivato a 4 giorni di distanza dalla sparatoria (18 maggio) avvenuta, appunto, nell’High School di Santa Fe, in Texas. Qui, 10 persone sono state uccise e 13 ferite; il sospettato della strage è Dimitrios Pagourtzis, 17enne studente della stessa scuola.

A poche ore di distanza dall’accaduto, Paul aveva dichiarato:

Fa paura che stia diventando la norma qui. Dobbiamo fare qualcosa al riguardo, perché non posso immaginare che qualcosa del genere avvenga con i miei figli.”

Gara 5 si terrà nella notte tra giovedì e venerdì al Toyota Center di Houston.

 

Leggi anche:

Risultati NBA: Houston vince una partita folle alla Oracle Arena, 2-2!

NBA: LeBron James supera Kareem Abdul-Jabbar

NBA, Korver su come i Cavs hanno pareggiato la serie

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors