Seguici su

Injury Report

NBA, Porzingis prosegue la riabilitazione a Madrid

Il lettone vola in Spagna per procedere con la riabilitazione nelle strutture del Real Madrid. Porzingis è affiancato dal suo medico personale

Kristaps Porzingis, dopo la rottura del legamento crociato anteriore a febbraio ed i recenti dubbi sul suo recupero, fa sapere che la sua riabilitazione si svolge in Spagna.

Il lettone pare stia andando avanti con il percorso di recupero all’interno delle strutture del Real Madrid. Assente lo staff medico dei Knicks, in quanto il lungo della franchigia dello stato di New York si è affidato ad un celebre specialista, nonché suo personal trainer: Carlon Colker.

Il “celebrity doctor” ha assicurato che l’atleta europeo sta rispondendo benissimo alla riabilitazione e che già nella pre-season si vedranno risultati importanti.

“KP sta andando alla grande a Madrid. La sua riabilitazione aggressiva va ad un ritmo sbalorditivo. Per di più, il suo fisico sembra già bestiale. A settembre sarà quasi irriconoscibile senza maglietta. Stiamo lavorando per aumentare la sua massa muscolare magra e facendo allenamenti funzionali al suo gioco ed alla sua robustezza.”

Scott Perry, GM dei Knicks, sembra fiducioso per la rinascita della sua stella:

“Le cose procedono come previsto. Continueremo a monitorare la situazione durante l’estate.”

Coach David Fizdale ha detto che visiterà Porzingis in settimana, direttamente in Lettonia per poter incontrare la sua famiglia e vedere la sua città natale.

Dopo la sua operazione a metà febbraio, Porzingis stava affrontando l’infortunio presso il rinomato Hospital of Special Surgery, struttura utilizzata dai Knicks.

 

Leggi anche:

Porzingis sul futuro dei Knicks: “Mi devo fidare delle scelte del front office”

Knicks, Porzingis: “Tornerò più forte di prima”

JR Smith ammette: “L’ho spinto in modo plateale”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Injury Report

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.