Seguici su

Charlotte Hornets

NBA, Udoka verrà intervistato dagli Hornets per il posto di allenatore

L’assistente dei San Antonio Spurs non è l’unico che la dirigenza di Charlotte incontrerà questa settimana, insieme a lui sono in programma Ettore Messina e David Fizdale

Aumenta il ventaglio dei candidati a sedersi sulla panchina degli Charlotte Hornets: la settimana scorsa era stato il turno di Jerry Stackhouse, questa invece avrà una schedule decisamente più fitta che prevederà un’intervista anche a Ime Udoka.

L’assistant coach di Gregg Popovich è il nuovo nome sul tavolo del front office della franchigia, e per lui è già stata fissata un’intervista verso la fine di questa settimana settimana, dopo quelle del suo collega Ettore Messina e dell’ex allenatore dei Grizzlies David Fizdale che verranno ascoltati in questi giorni.

Udoka vanta 7 stagioni NBA, tre delle quali passate proprio a San Antonio, a 5.2 punti di media, con un career-high di 8.4 nella stagione con i Trail Blazers. Ritiratosi nel 2012 dopo una stagione europea a Murcia, il nativo di Portland è subito entrato a far parte del coaching staff degli Spurs in cui è assistente da ormai 6 anni.

A detta di molti, non solo nell’ambiente degli Speroni, Udoka viene considerato come uno dei futuri head coach più promettenti (destino capitato a molti di quelli passati alla corte di Pop, vedi Brett Brown o Mike Budenholzer) e sarà interessante capire se la proprietà degli Hornets, con Michael Jordan a capo se la sentirà, di rischiare con un coach esordiente oppure punterà su qualcuno con già un’esperienza su una panchina NBA.

Gli Hornets vengono da 5 anni con Steve Clifford piuttosto deludenti, in cui la squadra è stata in grado di arrivare ai Playoff solamente in due occasioni, senza mai riuscire a superare però il primo turno; in particolare le ultime due, entrambe chiuse a 36 vittorie, hanno convinto “His Airness” e il suo staff invertire la rotta e cambiare la persona al comando. Non sono da escludere cambiamenti anche nel roster anche se la situazione salariale, almeno per la prossima stagione, è abbastanza compromessa. 

 

Leggi anche:

Risultati NBA

NBA, Markieff e Marcus Morris gemelli di multe.

NBA, David West e il fallo tecnico che fa discutere

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Charlotte Hornets

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.