Seguici su

Houston Rockets

Morey, niente fretta sul futuro di Paul

Il general manager dei Rockets parla chiaro: nessuna offerta pluriennale a CP3 prima della prossima estate quando il play sarà free agent

paul

Nemmeno il tempo di concretizzare l’approdo in Texas, che già cominciano le prime speculazioni attorno a Chris Paul. L’ormai ex playmaker dei Los Angeles Clippers è sbarcato agli Houston Rockets il mese scorso a seguito di una mega trade, andando a comporre uno dei backcourt più talentuosi della Lega assieme a James Harden.

Tuttavia CP3 è nel suo ultimo anno di contratto – 24.2 milioni di dollari previsti per il 2017/2018 – e l’estate prossima diventerà unrestricted free agent. I Rockets hanno intenzione di rifirmare Paul per un contratto pluriennale ma la sicurezza non c’è ancora: bisognerà aspettare la fine dell’annata che scatta a ottobre.

A confermare tale scenario è il general manager di Houston in persona, Daryl Morey, che ha parlato così a Ben Golliver di Sports Illustrated.

Abbiamo già avuto diversi colloqui con Chris riguardo al suo futuro. Lui vuole rimanere a Houston: gli piace la squadra, la franchigia e la città. Lui spera di rimanere qui a lungo ma non gli proporremo un contrattone fino alla prossima offseason: siamo stati molto trasparenti con lui.

Un piccolo asterisco non da poco quello posto da Morey, che vuole aspettare di vedere all’opera Paul nel sistema di Mike D’Antoni prima di proporgli un ricco accordo che lo leghi ai Rockets per diversi anni. Una prospettiva volta alla cautela naturale per il ruolo di Morey, che in ogni caso spera che la combo di CP3 col Barba possa durare a lungo.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Houston Rockets