Seguici su

News NBA

Stagione 2017/18, si partirà 7-10 giorni prima

La NBA avrebbe deciso di spalmare le date della prossima stagione, in modo da ridurre i back-to-back durante l’anno

Adam Silver nba

La stagione 2016/17 è iniziata da un mese e mezzo, ma la NBA sta già pensando alla stagione successiva.

Stando a quanto riporta Marc Stein di ESPN, l’opening night della stagione 2017/18 sarà con ogni probabilità 7-10 giorni prima rispetto al solito. La scelta è stata fatta per ridurre il numero di back-to-back durante l’anno, alleggerendo per quanto possibile la pressione fisica sui giocatori. Già quest’anno la stagione è partita prima del solito, ma stando alle indiscrezioni di Marc Stein l’anno prossimo si potrebbe iniziare già verso metà ottobre.

Come detto, questo cambio di rotta è finalizzato a ridurre il numero di back-to-back. La scorsa stagione, in media ogni squadra si è trovata a disputare dei B2B per 17.8 volte, mentre quest’anno il numero si è ridotto a 16.3. Con l’anticipo dell’inizio della regular season, questo numero è destinato a scendere ulteriormente.

Oltre a diminuire la stanchezza accumulata nelle gambe dei giocatori, il cambio nel calendario potrebbe aumentare il livello media delle partite di regular season. Quante volte ci siamo trovati a vedere difese che non difendono, giocatori che passeggiano -o che vengono lasciati a riposo- e azioni non certo spumeggianti? Questo è ovviamente un problema da risolvere per la NBA, perché nonostante il prodotto tiri come non mai, certi atteggiamenti visti in partite di regular season hanno attirato non poche critiche da parte dei fan.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA