Seguici su

Curiosità

Un GM anonimo confessa il ‘tanking’ di questa stagione per puntare alto al draft 2014

Il modo in cui la NBA permette di costruire il roster di una squadra contempla molteplici strategie, tra cui forse la più diffusa è quella del ‘tanking’. Praticamente le squadre mettono in campo uno schieramento poco competitivo, in modo da sprofondare nel power ranking ed ottenere una scelta più alta al draft dell’anno successivo.

Un GM, che ha preferito restare nell’anonimato, ha confessato che la sua squadra attuerà questa strategia durante la stagione che sta per iniziare, al fine di puntare in alto al draft 2014 che si prospetta uno dei più ricchi e interessanti degli ultimi anni.

“La nostra squadra non è abbastanza competitiva e lo sappiamo. Quindi durante questa stagione dobbiamo impiegare i nostri giovani e farli abituare alla lega per limare i loro difetti. Questa strategia è la migliore per accaparrarci una scelta importante al prossimo draft e sappiamo anche che il draft del 2014 sarà carico di talenti. A volte il nostro lavoro consiste anche nel comprendere il valore delle sconfitte.”

“So che potrebbe sembrare da pazzi ma, se sei un GM della NBA come me, l’ultimo posto in cui ti vorresti trovare è quello nel mezzo della classifica.”

“C’è bisogno di superstar per competere in questa lega e con la situazione di mercato di questi tempi, per noi la migliore scelta è prendere un ‘top pick’ al draft.”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità