Seguici su

Hall of Famer

Hall of Famer – La storia di “The Admiral” David Robinson

“The Admiral”, ovvero L’Ammiraglio, è stato un giocatore che ha militato nei San Antonio Spurs per tutto il corso della sua carriera. Più precisamente dal 1989 al 2003. Alto 216 cm per 110 kg di peso, ricopriva il ruolo di centro ed è stato uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, che ha calcato la scena NBA degli anni ’90. Ha partecipato a tre edizioni delle Olimpiadi: vinse il bronzo nel 1988 (durante i due anni di impegni in marina) e l’oro nel 1992, col primo storico Dream Team, e nel 1996. Inoltre ha vinto il titolo mondiale nel 1986 in Spagna e i Campionati Americani a Portland nel 1992, rendendolo probabilmente il cestista americano più vincente di sempre con la nazionale Usa.

David Maurice Robinson nasce il 6 agosto 1965 a Key West, Florida. Secondo figlio di Ambrose e Freda Robinson, si trasferì molte volte da bambino, a causa degli impegni del padre in marina. Dopo che suo padre si ritirò dalla marina, la famiglia si stabilì a Woodbridge, Virginia. Qui, David, eccelleva nella scuola e in più sport ad eccezione del basket. Era alto 175 cm quando frequentava la junior high school, così provò a giocare a basket, ma presto decise di smettere. Robinson ha frequentato la Osbourn Park High School a Manassas, Virginia, appena fuori Washington D.C., dove lavorava il padre come ingegnere dopo il ritiro dalla Marina. Nel suo ultimo anno di liceo era alto 199 centimetri, ma non aveva mai giocato a basket in una squadra ufficiale. Quando l’allenatore della scuola lo aggiunse alla squadra, nel suo anno da senior ,Robinson riscosse molto successo tra gli allenatori di vari College. David, seguendo le orme del padre, scelse di andare all’Accademia navale degli Stati Uniti, dove studiò matematica.

David Robinson è considerato il miglior giocatore di basket nella storia dell’Accademia navale degli Stati Uniti. Ha scelto la maglia numero 50 in onore del suo idolo Ralph Sampson. Durante l’Accademia passò da 203 cm di altezza, a 213 cm. Dopo la laurea, divenne eleggibile per il Draft NBA del 1987 e fu scelto dai San Antonio Spurs con la prima scelta assoluta. Tuttavia, gli Spurs hanno dovuto attendere due anni prima di poterlo utilizzare sul campo, questo perché doveva adempiere al suo obbligo di servizio attivo con la Marina.

Robinson era alto 203 cm quando fu ammesso all’Accademia navale, due centimetri al di sopra del limite di altezza, ma ha ricevuto una deroga dal sovrintendente dell’Accademia. Dopo la laurea presso l’Accademia navale è diventato ufficiale di ingegneria civile presso il Naval Submarine Base Kings Bay, Georgia. Il soprannome “Admiral” non gli fu dovuto al grado ricoperto in marina, dove invece ricopriva il grado di tenente.

Al suo esordio in NBA nel 1989, trasforma la squadra da franchigia sull’orlo del trasferimento in un’altra città, a squadra abbonata ai play-off. Nella prima parte della sua carriera raccoglie pochi riconoscimenti di squadra ( sicuramente molto meno di quanto si aspettasse)  ma la svolta avvenne quando David Robinson ,nel campionato 1996-1997, gioca solo 6 partite per infortunio e, dato che anche il secondo miglior giocatore della squadra ( Sean Elliott) era fuori per infortunio, i San Antonio Spurs diventarono una delle peggiori squadre della lega. Alla fine di una stagione difficile la fortuna premia però gli Spurs. Con la prima scelta al draft, infatti, possono selezionare Tim Duncan, destinato a formare con “The Admiral” la più temibile coppia di lunghi che San Antonio abbia mai avuto, la cosidetta  “Twin Towers”. In coppia con il giovane Duncan arriva il primo titolo per Robinson nel campionato 1998-1999. Lentamente il testimone di leader passa da Robinson a Duncan e, nel suo ultimo anno di carriera, David, riesce anche ad assicurarsi il secondo anello.

Alcuni dati:

In carriera ha segnato una media di 21,1 punti a partita, con 10,6 rimbalzi catturati e 4,4 assist distribuiti. Tra le imprese da rimarcare i 71 punti, quinta prestazione di sempre, segnati nell’ultima partita della stagione 1993-1994, che gli valsero la classifica dei marcatori dell’anno. Nella stessa stagione era riuscito a realizzare anche una quadrupla doppia, impresa riuscita a soli tre altri giocatori in tutta la storia della NBA. Nel 1996 è stato scelto come uno dei 50 migliori giocatori del cinquantenario della NBA.

I suoi Premi:

  • NCAA AP Player of the Year (1987)
  • NCAA John R. Wooden Award (1987)
  • NCAA Naismith Men’s College Player of the Year Award (1987)
  • NCAA AP All-America First Team (1987)
  • NCAA AP All-America Third Team (1986)
  • 2 volte campione NBA (1999, 2003)
  • NBA Rookie of the Year Award (1990)
  • NBA All-Rookie First Team (1990)
  • Miglior giocatore dell’anno (1995)
  • NBA Defensive Player of the Year Award (1992)
  • 10 volte All-NBA Team:
    • 4 volte All-NBA First Team (1991, 1992, 1995, 1996)
    • 2 volte All-NBA Second Team (1994, 1998)
    • 4 volte All-NBA Third Team (1990, 1993, 2000, 2001)
  • 8 volte NBA All-Defensive Team:
    • 4 volte NBA All-Defensive First Team (1991, 1992, 1995, 1996)
    • 4 volte NBA All-Defensive Second Team (1990, 1993, 1994, 1998)
  • Miglior marcatore NBA (1994)
  • Miglior rimbalzista NBA (1991)
  • Miglior stoppatore NBA (1992)
  • 10 volte NBA All-Star (1990, 1991, 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1998, 2000, 2001)

L’11 settembre 2009 è stato incluso nella Basketball Hall of Fame.

Signore e signori, lui è “Mr. Five-O”, “The Admiral”, David Maurice Robinson.

 

Paolo Sartori

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Hall of Famer