Seguici su

Indiana Pacers

Paul George impressiona tutti durante queste prime partite con Indiana

Paul George sta per iniziare il suo terzo anno nella NBA a soli 22 anni dopo essere stato draftato nel 2010 alla decima chiamata del primo giro. Lo scorso anno è stato il migliore della sua brevissima carriera (12,1 punti e 5,6 rimbalzi di media), ed ovviamente esse sono destinate a crescere nei prossimi anni. Durante questo inizio di preseason George sta mostrando a tutti i frutti del suo lavoro estivo, e complice la temporanea assenza di Danny Granger, ha elevato le sue prestazioni portando lo score realizzativo a 17,5 punti per partita e 6 rimbalzi di media, e tutto ciò non è passato inosservato da coach Frank Vogel:

Danny Granger è attualmente out e quindi noi vogliamo che Paul giochi con maggiore fiducia e personalità. Prende decisioni molto buone e potrebbe tirare tranquillamente con un 12 su 18 di media dal campo, ed un allenatore vorrebbe sempre giocatori che possano correre in contropiede ed essere decisivi in attacco in modo efficiente. George ha bisogno di questo tipo di esperienza per continuare a migliorarsi nel modo giusto. L’assenza di Granger può anche essere una benedizione sotto questo punto di vista, e questo è uno dei motivi per il quale abbiamo chiesto a Danny di rientrare senza fretta dal suo infortunio”

Queste sono sicuramente belle parole da parte di un coach per il suo giovanissimo giocatore su cui i Pacers vogliono gettare le basi per un solido presente, ed un futuro radioso…. magari senza D.Granger.

Michele Ipprio
@mikeaip

Fonte foto: Getty Images

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Indiana Pacers