Seguici su

Atlanta Hawks

Ecco le prime parole di Sefolosha dopo l’arresto sospetto

Come ormai tutti sappiamo, Thabo Sefolosha è stato arrestato con Pero Antic durante la notte che ha visto il Chris Copeland incassare una coltellata all’esterno di un club di New York. Il giocatore degli Atlanta Hawks durante l’arresto ha subito anche un grave infortunio che lo terrà fuori per il resto della stagione e da questo sono scaturite tantissime polemiche facendo nascere discussioni ormai all’ordine del giorno che riguardano il rapporto tra polizia e persone afroamericane.

Dopo il periodo immediatamente successivo all’arresto c’è stato un alone di mistero sulla faccenda e solo dopo qualche giorno sono saltati fuori video e descrizioni più o meno dettagliate dell’accaduto. Ora Sefolosha ha rilasciato delle dichiarazioni che non fanno chiarezza sulla vicenda, ma che almeno rassicurano il pubblico e le persone direttamente interessate (squadra e familiari).

“Vorrei iniziare esprimendo la mia gratitudine verso gli amici e i familiari, verso gli Hawks e i miei compagni di squadra. Questo è stato un periodo difficile per me e apprezzo con tutto il cuore il supporto ricevuto da ognuno. Sono estremamente dispiaciuto di non poter raggiungere i miei compagni in campo per i Playoff e mi scuso con tutti per le distrazioni che sono state causate da questo incidente. Tiferò per loro e li supporterò in ogni momento, continuando a seguire la mia riabilitazione in modo diligente. Come mi è stato suggerito dall’avvocato, non parlerò dei fatti che hanno fatto scattare le indagini e spero possiate capirmi. Tutti i dubbi saranno chiariti dal mio rappresentante in tribunale. Voglio solo dire che sono dispiaciuto, ho subito un infortunio abbastanza grave ed è stato causato dalla polizia.”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Atlanta Hawks