Seguici su

Curiosità

NBA Finals, il lungo viaggio degli Warriors nell’era Kerr: chi c’era nel 2014-2015

Una carrellata che otto anni dopo profuma di storia

David Lee - Golden State Warriors

La sesta qualificazione alle NBA Finals nelle ultime otto stagioni ha sorpreso anche coach Steve Kerr. C’è orgoglio per aver aperto un ciclo così duraturo che dal 2014-2015 è passato attraverso infortuni, difficoltà e momenti complessi. Tanti protagonisti li ritroviamo ancora oggi: Steph Curry, Klay Thompson, Draymond Green, Kevon Looney e Andre Iguodala, MVP di quelle Finals. Ricordate però tutti i nomi di chi prese parte al debutto  degli Warriors targati Kerr sul palcoscenico più ambito della lega?

Vediamo cosa fanno oggi i protagonisti della prima cavalcata vincente.

 

Leandro Barbosa

Ritiratosi dalla NBA nel 2016-2017, Barbosa è tornato in patria in Brasile e ha giocato con il Franca Basquetebol Clube e poi il Minas Storm Basquete. Nel settembre 2020 è rientrato in orbita Golden State nel ruolo di “mentore” per i giocatori giovani e in un paio di occasioni ha accarezzato l’ipotesi di un decadale per tornare a calcare i parquet della lega. Si è tenuto in forma con la maglia dei Ball Hogs nel BIG3, campionato creato da Ice Cube, dove ha chiuso la stagione a 21.1 punti di media. Confermato per prossimo anno, il brasiliano sarà capitano della formazione allenata da Rick Barry. Cuore Warriors, in fondo.

 

 

Harrison Barnes

Settima scelta assoluta Warriors al Draft NBA 2012, Barnes ha vissuto la transizione Warriors con il testimone della guida tecnica passato da Mark Jackson a Steve Kerr. Nelle Finals 2015 giocò oltre 32’ a partita e chiuse a 8.8 punti e 5.8 rimbalzi di media. Faticò invece l’anno seguente, quando tra Gara 5 e Gara 7 tirò complessivamente 5-32. L’ex UNC, oggi a Sacramento, sarà free agent nell’estate 2023.

Andrew Bogut

La carriera da giocatore di pallacanestro dell’ex prima scelta assoluta al Draft NBA 2005 si è chiusa in Australia nel 2020. In allarme per la pandemia, i Sidney Kings di Bogut decisero infatti di ritirarsi dalla serie finale della NBL, la lega nazionale, contro Perth. Bogut detiene oggi una parte delle quote del club, tornato in finale per il titolo come gli Warriors. Non potevano che arrivare, dunque, degli auguri speciali.

 

 

Festus Ezili

Ripescato dai Westchester Knicks nel free agent pool per la bolla G League nel 2021, Ezili si esalta ora per la rincorsa Warriors che gli ricorda i momenti migliori della carriera. Ecco lo show su NBCS dopo Gara 3 tra Golden State e Dallas.

Justin Holiday

Campione NBA 2015 prima del fratello Jrue – che l’ha raggiunto lo scorso anno – Justin Holiday ha cambiato otto squadre in nove stagioni. Nell’ultima stagione è finito a Sacramento alla Trade Deadline, nello scambio che ha portato in California anche Domantas Sabonis e Jeremy Lamb.

Ognjen Kuzmic

Vittima di un grave incidente d’auto nell’estate 2019, Kuzmic ha potuto fortunatamente riprendere l’attività agonistica pochi mesi più tardi. Nella stagione 2021-2022 con la Stella Rossa Belgrado ha disputato 33 partite in Eurolega, partendo titolare in 29 occasioni.

David Lee

Il suo passo indietro nella rotazione Warriors, a vantaggio di Draymond Green, ha dato forse avvio alla Dinastia attuale. Ritiratosi nel 2017, ha sposato l’ex numero 1 WTA Caroline Wozniacki due anni più tardi. La coppia ha avuto una figlia nel 2021 (Olivia).

 

 

Shaun Livingston

Una cultura vincente si costruisce e sedimenta con valori e uomini e Steve Kerr lo sa bene,  Non è un caso che, come Barbosa e altri ex Warriors, anche Livingston sia rimasto nell’organizzazione. Nel 2020 è stato nominato infatti Director of players affairs and engagement, ruolo che ricopre tuttora. Riuscirà a mettersi al dito il quarto anello della carriera dopo quelli vinti da giocatore?

 

James McAdoo

Dopo una carriera a salti tra G League ed NBA, comunque impreziosita da ben due titoli (2015 e 2017), James Michael McAdoo ha toccato altri continenti. Visto con la maglia dell’Auxilium Torino nel nostro campionato durante la stagione 2018-19, il giocatore milita nei Sun Rockers Shibuya (Japan B1 League)

 

Brandon Rush

Scelto dagli Aliens al Draft BIG3 2019, da questa stagione sarà co-capitano della squadra 3’s Company. Il suo ultimo contratto NBA, firmato con i Portland Trail Blazers, risale al 2018.

 

 

Marreese Speights

Dopo un biennio in Cina, ai Guangzhou Long Lions, Speights si è unito ad altri ex compagni nell’esperienza BIG3 perché – sue parole – “è il posto migliore per me per tornare in NBA”. Nel frattempo continua a seguire il progetto del Team Speights Élite in Florida rivolto ai giovani giocatori.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità