Seguici su

L.A. Lakers

NBA, LeBron James d’annata: 56 punti e vittoria contro Golden State

Massimo in carriera con la maglia dei Los Angeles Lakers

lebron

Si torna indietro nel tempo in California. Per interrompere le quattro sconfitte consecutive dei suoi Lakers, LeBron James ha dovuto mettere indietro le lancette dell’orologio regalando ai tifosi gialloviola una notte indimenticabile. All’ormai ex Staples Center i Lakers battono i Golden State Warriors 124-116 grazie ai suoi 56 puntiEra da febbraio 2009 che James non superava i 55 punti in una partita.

I Lakers riescono quindi ad interrompere un momento complicato, non il primo in questa travagliata stagione. Grazie ad parziale tutto suo di 9-0, LeBron James e compagni sono riusciti a suggellare una rimonta di 14 punti agli avversari a metà dell’ultimo quarto, prima dello stacco finale. I 56 punti di James -19 su 31 dal campo incluse 6 triple e nuovo record personale con la maglia losangelina- non sono solamente impressionanti ma anche storici: il re diventa infatti il primo giocatore NBA a toccare i 5o punti prima dei 21 anni e dopo i 35.

Il commento di LeBron James ai suoi 56 punti

Il grande protagonista della notte NBA non poteva privarsi dei microfoni, ai quali ha descritto la sua serata speciale con molta lucidità:

“Come descrivere la serata? Disperazione. Arrivavamo da quattro sconfitte di fila, la nostra stagione è stata finora altalenante. Ma oltre alla disperazione c’è stata anche ispirazione. Abbiamo giocato così, contro una squadra davvero forte. Avevamo bisogno di questa vittoria”

“Cosa faro domani? La prima cosa è dormire, riposare. Dormirò meglio stanotte che dopo le partite precedenti, questo è certo. È nella natura umana, ti chiedi ‘cosa posso fare per aiutare questa squadra a vincere una partita?'”

Disperazione e Los Angeles Lakers, parole che troppo spesso in questa stagione hanno fatto rima: nonostante l’impressionante vittoria, i gialloviola rimangano impantanati nella lotta ai Play-in della Western Conference con un record (28-35) ben al di sotto del .500.

Per ultimo è arrivato il commento di coach Frank Vogel, il quale ha voluto evidenziare la prestazione del Prescelto in questa maniera:

“Non ci sono parole. Una prestazione incredibile del migliore di tutti i tempi secondo me, come dicevo prima. È semplicemente straordinario, la sua volontà e soprattutto quello che ha fatto per evolvere il suo gioco in questa fase della sua carriera in termini di tiro. È un vero esempio.”

 

Leggi anche

 Brook Lopez torna ad allenarsi a pieno regime

NBA, Cam Johnson decisivo: battuti i Knicks con il suo buzzer beater

Giannis Antetokounmpo dopo la vittoria con Chicago: “Dobbiamo continuare così”

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers