Seguici su

Brooklyn Nets

NBA, Steve Nash su Durant: “Limitare i suoi minuti? Non posso chiederglielo”

Secondo gli analisti, KD sta giocando troppo in questo inizio di regular season

Kevin Durant è uno dei giocatori più utilizzati di questo inizio regular season: sono solo 5 gli atleti che hanno giocato più di lui in campionato. La cosa più preoccupante, però, è che Brooklyn deve continuare a fare i conti con numerose assenze dovute a problemi fisici (come Joe Harris) o situazioni di difficile risoluzione (come Kyrie Irving). A questo punto, la sensazione è che i Nets facciano sempre più affidamento su Durantola per portarsi a casa quante più vittorie possibili.

Nelle ultime 7 partite, KD è rimasto in campo almeno 37 minuti ad allacciata di scarpa, di cui 45 solo contro i Suns il 21 novembre scorso. Gli analisti, però, si chiedono se il giocatore riuscirà a mantenere un ritmo simile per tutta l’annata sportiva e ad arrivare in buone condizioni per i Playoff. Considerando anche che ha 33 anni e viene da un infortunio, pesante, al tendine d’Achille.

Pensieri che Steve Nash ha già processato, trovando una risposta chiara:

“La mentalità di Kevin è uno dei motivi principali per cui è certamente uno dei migliori giocatori della storia. Adora il basket. È presente tutti i giorni ed è concentrato sulla sua routine. È felice quando è sul campo da basket. Il suo successo in campo è legato tanto alla sua mentalità quanto alle sue doti. La gioia che gli regala il basket lo spinge a sacrificarsi ogni giorno. Quindi dicendogli che limiteremo il suo tempo di permanenza sul parquet in un back-to-back, vi dico che non gli piacerebbe molto. Ovviamente, cerchiamo di dargli qualche minuto di riposo qua e là e di tenerlo in panchina per altri 30 o 40 secondi quando possiamo. Ma allo stesso tempo è una stagione lunga e non vogliamo farlo arrivate stanco ad aprile, la preoccupazione è che non abbiamo davvero altra scelta. Fortunatamente è il tipo di ragazzo che risponde sempre presente e ama il basket. “

 

 

 

Leggi Anche

NBA, i Rockets fanno la storia dopo aver vinto 6 gare di fila

NBA, Bronny James realizza 19 punti allo Staples Center

Risultati NBA: rimonta (quasi) vincente dei Cavs contro i 35 di Mitchell, i Rockets non si fermano più

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets