Seguici su

L.A. Lakers

NBA, Carmelo Anthony: “L’alchimia non si crea dall’oggi al domani”

I Lakers hanno perso nella notte anche contro Phoenix

I Los Angeles Lakers nella notte hanno colto la loro seconda sconfitta consecutiva in questa preseason NBA. I gialloviola hanno infatti ceduto di fronte ai Phoenix Suns. Nella primissima partita di pre-campionato contro i Brooklyn Nets, i gialloviola avevano messo a riposo la maggior parte delle loro stelle. Anche ieri sera LeBron James, Russell Westbrook e Dwight Howard hanno dato forfait, ma i Lakers potevano contare su Anthony Davis e Carmelo Anthony.

L’ala 37enne ha giocato 17 minuti mettendo a referto 8 punti (4/10 dal campo). Queste le sue parole nel dopo partita:

“A questo punto della stagione penso che si tratti solo di trovare l’alchimia, soluzioni giuste per poter eliminare i problemi che abbiamo e poter stare in campo nel migliore dei modi.”

Giocare con Anthony Davis nel ruolo di centro per la prima volta non è stato altrettanto facile, ma LA lo sapeva:

“C’era un po’ di esitazione da parte di entrambi. Non abbiamo mai giocato insieme prima, quindi stiamo cercando di capirci. Ma ci parliamo continuamente, la panchina parla con noi. Più comunichiamo ciò che vogliamo fare, più sarà facile per noi progredire e migliorare come squadra.”

I californiani hanno perso 117-105 contro i Suns, ma oggettivamente non ci sono troppe conclusioni da trarre dal risultato poiché AD era l’unico membro presente dei Big 3 dei Lakers, mentre dall’altra parte Phoenix era completamente a disposizione, con la sola eccezione di Devin Booker.

Senza Russell Westbrook, l’unico vero leader era Rajon Rondo, limitato però a 18 minuti sul parquet. Malik Monk ha invece chiuso con 18 punti e un buonissimo 7/11 dal campo. Il commento di finale di Melo:

“Queste situazioni non si risolvo dall’oggi al domani. Detto questo, penso che abbiamo svolto un buonissimo training camp, abbiamo avuto una grande settimana e mezza insieme. Per quanto riguarda il gioco, ad oggi è così. Ci sono cose che dobbiamo sistemare, cose su cui dobbiamo lavorare, ci lavoreremo. Ma una volta che avremo ritrovato l’intero gruppo, allora inizieremo a vedere cose interessanti e quello su cui dobbiamo migliorare.”

 

 

Leggi Anche

NBA, procedure dure in Canada: possibilità di carcere per chi non rispetta la quarantena

NBA, subito guai per i Lakers: Trevor Ariza out almeno due mesi

John Collins con la schiacciata più bella di preseason NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers