Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: Phila continua a vincere! Super Ingram batte Toronto, ok Rockets senza Harden

Phila prosegue nel suo momento positivo grazie alla tripla doppia di Simmons, Cleveland continua a stupire. Colpo a sorpresa dei Knicks sul campo dei Pacers, bene New Orleans contro Toronto grazie ad un grande Ingram

Risultati NBA

(3-3) Sacramento Kings 94-102 Houston Rockets (2-2)

Niente James Harden contro Sacramento. I Rockets si ritrovano ad affrontare i Kings senza il Barba, che nel pre-partita dà forfait. Senza un dominatore di palloni come il numero 13, la palla può essere affidata a qualche altro elemento della squadra. In particolare, John Wall.
La sfida con i Kings è equilibratissima: i primi due quarti si chiudono in parità perfetta. Alle scorribande di Wall rispondono i vari Hield e Fox. SAC riesce a distribuire meglio i punti tra i suoi titolari, Houston fa affidamento soprattutto su Wall.

Il terzo quarto vede Houston portarsi avanti: ma Fox segna 4 punti in fila e porta il punteggio sull’87-83, a soli 4 punti di distacco. A iniziare meglio il quarto periodo sono però ancora i Rockets, che segnano i primi 9 punti del quarto e, con la tripla di Gordon, fanno 92-81. Dopo 3 minuti e mezzo di niente, Holmes interrompe il digiuno dei Kings chiudendo un alley-oop. Ma, dopo 10 errori consecutivi da parte di entrambe le squadre, i canestri di Gordon e Wall, che portano il punteggio sul 96-83, chiudono definitivamente la sfida.

 

(3-3) New York Knicks 106-102 Indiana Pacers (4-2)

È raro scrivere di una vittoria dei Knicks, ancora più raro contro una squadra del livello dei Pacers. Eppure, stanotte New York è andata a vincere sul campo di Indiana, nonostante la differenza di talento, giocatori e obiettivi.
I Pacers hanno potuto contare su un Malcolm Brogdon versione cecchino, con ben 17 punti nella prima metà di gara. a guidare l’attacco dei Knicks c’è invece RJ Barrett, autore di una prova davvero matura.

New York, alla ripresa delle ostilità nel terzo quarto, piazza un parziale di 16-5 che la porta sul 66-56. Indiana riesce a impattare a quota 82 solo a fine periodo, con la tripla di Holiday.
I Pacers si riprendono la leadership della partita negli ultimi 12 minuti. Prima la tripla di Oladipo, poi una penetrazione dello stesso valgono il 96-93. Ma i Knicks sono concentratissimi e, dopo la tripla del pareggio di Rivers, trovano in Julius Randle un inatteso grimaldello risolvi-partita.
L’ex Lakers ruba un pallone preziosissimo e vola a schiacciare, poi ne stoppa un altro per servire Rivers in contropiede che, a 30 secondi dal termine, chiude la partita.

https://twitter.com/nyknicks/status/1345560707799113728

 

(2-3) Oklahoma City Thunder 108-99 Orlando Magic (4-2)

Bella prestazione dei Thunder che, in una stagione ormai votata totalmente alla ricostruzione, non hanno ancora mostrato segni di voler “regalare” partite a nessuno. E’ così anche contro i malcapitati Magic, che escono dal palazzetto di casa con le ossa rotte.
Orlando guida le operazioni dopo i primi 12 minuti, grazie ai canestri di Fultz e soprattutto grazie a Vucevic, ancora una volta catalizzatore dell’attacco della sua squadra. OKC comunque non molla e resta incollata alla partita.
La sfida si decide tutta negli ultimi 12 minuti. I Magic vedono le proprie percentuali al tiro crollare (28.5%) e sbagliano tutti e 10 i tentativi da 3 punti provati. Dall’altra parte i Thunder, invece, puniscono. Il parziale del quarto periodo è di 24-17 ed è sigillato dalla tripla di Al Horford, che si mette in proprio dopo aver fatto da play aggiunto durante il corso della gara.

 

Precedente1 di 2
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA