Seguici su

News NBA

NBA, Embiid: “Dobbiamo ancora dimostrare il nostro valore”

Nell’intervista odierna dei 76ers Joel Embiid ha parlato di nuovo ai microfoni dei giornalisti, dichiarandosi pronto per la prossima stagione

Joel embiid

In questi giorni di Media Day, i giocatori e più in generale tutti i membri delle franchigie NBA stanno rilasciando dichiarazioni su dichiarazioni riguardo la prossima stagione. E i Philadelphia 76ers, tra i delusi della scorsa annata, non fanno certo eccezione. Questa volta a rispondere ai microfoni dei giornalisti è stato di nuovo Joel Embiid. Il centro camerunense, per iniziare, ha parlato delle nuove aggiunte alla squadra, da Coach Doc Rivers a Danny Green, e di come proveranno a rifarsi dopo gli insuccessi della passata stagione:

“Abbiamo tutti qualcosa da dimostrare come squadra. Sappiamo di avere il talento per farcela, dobbiamo solo andare là fuori e giocare duramente. Il nuovo coach ci ha parlato di cosa possiamo fare come squadra, del lavoro che ognuno di noi deve fare. È diverso rispetto al passato, ma mi sta piacendo molto. Ho già avuto il piacere di poter parlare con Seth [Curry] e gli altri nuovi ragazzi della squadra, di come possiamo riuscire a giocare bene insieme e migliorarci a vicenda”

Al camerunense è stato poi chiesto come andasse la chimica sul parquet, e non solo, col compagno di squadra Ben Simmons, ed Embiid ha risposto:

Non passiamo molto tempo insieme fuori dal campo. Sai, io ho una famiglia, un figlio, e devo pensare più a loro in questo momento. Ma alcuni hanno detto che non andiamo d’accordo, e non è affatto vero questo. L’avete già visto negli anni scorsi come siamo in grado di giocare insieme, e più tempo siamo insieme più continuiamo a migliore a dismisura. Quando i media non hanno niente di cui parlare si inventano queste storie, ma noi sappiamo che non è vero”

Tra le prese in offseason di Philadephia, una delle più importanti è stata quello di Dwight Howard. E Joel Embiid ha parlato proprio del nuovo arrivo a roster:

È un grande giocatore, un futuro hall of famer, e sono davvero contento di averlo con noi. Non ho mai avuto nessun lungo di questo livello e di questa esperienza al mio fianco, e penso di poter imparare davvero molto da lui. Abbiamo uno stile di gioco molto diverso, quello che era in grado di fare nel mio prime non è la stessa cosa che riesco a fare io ad alti livelli, ma non vedo l’ora di poter allenarmi con lui e imparare tutto quello che posso”

 

Leggi anche:

NBA, Ben Simmons: “Sto bene, non vedo l’ora di giocare”

Joel Embiid lancia la carica: “Devo un titolo a Philadelphia”

NBA, Dwight Howard avvisa: “Farò da mentore a Joel Embiid”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA