Seguici su

News NBA

NBA 2020-2021, l’inizio della stagione confermato al 22 dicembre

I giocatori hanno approvato l’inizio della stagione al 22 Dicembre per evitare troppe perdite di ricavi per la lega

nba adam silver

Quest’anno l’NBA sarà il regalo di Natale di moltissimi appassionati. Considerando che l’Associazione Nazionale dei Giocatori ha approvato il piano della lega da 72 partite, con data d’inizio il 22 Dicembre e fine verso la metà di luglio, proprio prima delle Olimpiadi.

Il piano porta con sé un calendario ricco di impegni prima della stagione. Il 18 Novembre è la data scelta per il draft, seguito dalla free agency, e dall’inizio dei training camp, il primo Dicembre.

Il periodo di riposo tra la fine delle Finals e l’inizio degli allenamenti, è meno della metà della solita offseason, contando solo 51 giorni. A causa di ciò, in molti pensavano che alcuni giocatori, tra cui LeBron James e altri veterani, avrebbero cominciato la stagione a Gennaio, come espresso da Danny Green.

In ogni caso, la scelta che ha portato Adam Silver a delineare una strategia di questo tipo, è legata soprattutto ai ricavi della lega. Con l’inizio a Gennaio infatti, l’NBA avrebbe perso una cifra tra i 500 milioni e un miliardo di dollari condivisi tra proprietari e giocatori.

Secondo molti addetti ai lavori, questo è stato il motivo principale che ha convinto i giocatori, soprattutto quelli fermi da Marzo a causa della pandemia. Gli stipendi dei cestisti andranno comunque ridotti; la proposta della lega è di trattenere il 18% degli stipendi, una porzione che verrà restituita ai proprietari delle squadre, se gli stipendi dei giocatori dovessero superare del 50% tutti i guadagni legati al basket.

L’inizio della stagione il 22 Dicembre inoltre, aumenta la possibilità che l’NBA possa tornare alla sua formula di 82 partite per la prossima stagione, con inizio a Ottobre 2021.

 

Leggi anche:

La NBA pensa alla reintroduzione di parte del pubblico per la prossima stagione

NBA, Toni Kukoc e la serata con Rodman: “Mi ci vollero 10 giorni per riprendermi”

Paura Lamar Odom, lasciato dalla fidanzata: “Ha bisogno di aiuto in maniera disperata”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA