Seguici su

News NBA

NBA, DeRozan e Redick parlano della difficoltà di battere James nei Playoff

DeMar DeRozan ha parlato al podcast di JJ Redick su cosa significhi trovarsi James ai playoff, e su cosa fare per sconfiggerlo

LeBron James

DeMar DeRozan conosce molto bene LeBron James e sa cosa vuol dire trovarselo davanti quando le partite contano. Ai playoff ha vinto solo 2 match su 14 contro il Re e, invitato al podcast di JJ Redick, ha spiegato quanto sia difficile giocare contro di lui.

“Per me è proprio dura battere quel figlio di ******. Vederlo venire giocare a Ovest e fare ciò che per anni ha fatto a Est, è una prova della sua assoluta grandezza.”

In attesa di rinforzi per San Antonio, DeRozan potrebbe incontrare ancora una volta James l’anno prossimo ai playoff, appuntamento che gli Speroni non vorranno mancare.

JJ Redick dal canto suo, fa parte di quella ristretta lista di giocare che possono vantare di aver vinto una serie contro James. Sa quanto sia difficile batterlo, e anche lui ha spiegato cosa significa arrivare a quel punto, e vincere la serie.

Redick faceva parte degli Orlando Magic del 2009, che hanno rappresentato l’Eastern Conference alle Finals, battendo proprio i Cavaliers di LeBron in 6 partite, nelle Conference Finals. Quella serie è considerata da molti la migliore prestazione di James, almeno a livello individuale, ed è la prima in cui il Re ha messo a segno un buzzer beater per vincere.

“Battere LeBron per quattro volte in una serie è incredibilmente difficile. Semplicemente è così dura sconfiggerlo che sembra impossibile. E c’è bisogno di una certa dose di intelligenza per arrivare al suo livello”

Da allora James ha raggiunto 9 volte le Finali nelle sue ultime stagioni, e anche se ha perso ben 6 serie, tutti si aspettino che sia lui ad alzare il trofeo quest’anno. Inoltre quasi tutti i record dei playoff appartengono a lui, e probabilmente monopolizzerà quelli che riguardano i punti segnati per un bel po’ di tempo.

Leggi anche:

Mercato NBA, gli Houston Rockets interessati a Kenny Atkinson

Road to NBA Draft 2020: Cole Anthony

NBA, JR Smith: “Potevo diventare professionista in 3 o 4 sport diversi”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA