Seguici su

New Orleans Pelicans

NBA, Redick: “Zion, Ingram e Lonzo sono il futuro di questa squadra”

Il veterano dei Pelicans ha anche analizzato la prematura, a suo dire, eliminazione dalla corsa Playoff all’interno della bolla di Orlando

j.j. redick

La prima annata dei New Orleans Pelicans dell’era Zion Williamson ha disatteso le aspettative. I Pels, salutato Anthony Davis, hanno iniziato un nuovo corso. Con un roster ricco di giovani di belle speranze e forti della prima scelta assoluta al Draft, David Griffin ha reso New Orleans una delle protagoniste della scorsa offseason. Uno dei colpi migliori è stato JJ Redick, arrivato per portare esperienza e saggezza in uno spogliatoio ancora acerbo.

La stagione dei Pelicans è però partita sotto il segno della sfortuna: il debutto del tanto atteso Zion Williamson è arrivato con molto ritardo, causa infortunio, e ciò ha compromesso gli obiettivi di squadra. Nonostante la nuova formula della bolla di Orlando avesse dato molte più chance ai Pels di raggiungere l’ottavo spot, l’ultimo utile per i Playoff, New Orleans ha comunque fallito l’obiettivo dopo un record di 2-6 nei seeding games.

Proprio JJ Redick, uno degli ultimi arrivati, ha voluto analizzare il finale di stagione:

“Beh, siamo una squadra giovane. Dobbiamo ancora raggiungere un determinato livello di professionalità. Ci sono state delle partite in cui non abbiamo lottato abbastanza, ed è stato molto deludente. Penso che dal punto di vista del talento, quest’anno, saremmo stati una squadra da Playoff”

I Pelicans, nonostante la nuova aria portata dal debutto di Zion Williamson e la stagione da Most Improved Player di Brandon Ingram, non sono riusciti a qualificarsi:

“Dobbiamo essere delusi dal fatto di non aver espresso tutto il nostro potenziale di squadra. Bisogna riflettere e capire in cosa avremmo potuto essere migliori. Tutti devono farlo”

Redick ha indicato proprio nei due giocatori sopracitati e in Lonzo Ball il nucleo su cui costruire il futuro della franchigia:

“Bisogna continuare a costruire su quei tre ragazzi: tutti gli altri continueranno a crescere e fare meglio. Quei tre diventeranno i leader della squadra del futuro, hanno molto potenziale”

Leggi anche:

Cifra record per la Rookie card firmata da Antetokounmpo

Kevin Durant: “Con la post-season LeBron sarebbe MVP”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in New Orleans Pelicans