Seguici su

Miami Heat

NBA, i Milwaukee Bucks battono un colpo contro Miami ma perdono Antetokounmpo

La squadra di Giannis Antetokounmpo vince Gara 4 e riaccende la speranza

middleton miami

Gara 4 di Playoff NBA tra Miami Heat e Milwaukee Bucks si chiude con una vittoria sofferta, ma importantissima per la squadra allenata da coach Budenholzer. La realtà dei fatti ci mette di fronte ad una Gara 4 tra le due squadre condizionata senza dubbio dall’infortunio occorso nei primi minuti di secondo quarto a Giannis Antetokounmpo. Il greco ha riportato una nuova distorsione alla caviglia destra che l’ha costretto a dare forfait per il resto del match quando il suo referto indicava 19 punti con 8/10 dal campo in soli 11 minuti.

La storia, però, non si fa con le ipotesi. Miami ha quindi continuato a macinare gioco, attaccando il canestro ad ogni occasione. I Bucks, invece, dal canto loro hanno cominciato ad assumersi le proprie responsabilità offensive, provando a colmare l’assenza, pesante, dell’MVP della lega. Il gioco della squadra del Wisconsin sembra però più efficace senza il greco, così ecco che il secondo quarto si conclude – inaspettatamente – con Milwaukee in vantaggio con il risultato di 50-48.

Al ritorno dall’intervallo lungo la partita non cambia: Miami produce 40 punti nel corso del terzo quarto e Milwaukee rimane in scia. Le difese vivono un momento di calo e le due squadre sembrano accontentarsi del continuo botta e risposta tra di loro. Al termine dei 36 minuti di gioco il risultato dice Miami in vantaggio di 3 lunghezze e risultato fermo sul 88-85.

Il finale è tutto da vivere. Si parte con gli Heat che sembrano poter prendere il largo, arrivando a +8 in un amen, prima di subire un controparziale da Brook Lopez che vale il 7-0 e il -1, a circa 6 minuti dal termine. Il centro si rende protagonista anche di un paio di giocate difensive di livello, stoppando chiunque passi vicino all’area di Milwaukee. Il parziale si allarga arrivando fino al 12-0 dopo un bel jumper di Bledsoe e un’altra tripla di Lopez (104-100 con 4′ sul cronometro). La reazione degli Heat non tarda ad arrivare, pareggiando subito i conti.

Si arriva così ad un finale punto a punto, da cuori forti. L’ultimo possesso, sul 106-107, è nelle mani di Middleton che ad una manciata di secondi dal termine decide di scaricare il pallone a Donte DiVicenzo, il quale si guadagna un fallo e un viaggio ai liberi. Il primo non viene accolto dagli Dei del basket, mentre il secondo va a segno per il pareggio 107-107 con 1.9 sul cronometro. Dall’altra parte, Dragic sbaglia la bomba della vittoria. Si va ai tempi supplementari.

All’overtime sale il livello di gioco di Khris Middleton che segna sostanzialmente tutti i punti dei suoi, specialmente la bomba a 6 secondi dal termine che regala 2 possessi di distanza su Miami (116-112) ed i liberi finali che mettono in sicurezza il risultato finale che recita 118-115.

Per Milwaukee bene Middleton con 36 punti, Antetokounmpo 19, Brook Lopez & Eric Bledsoe con 14. Dall’altra parte da evidenziare i 26 + 12 di Adebayo, i 20 di Butler, i 18 di Crowder ed i 17 di Dragic e Robinson. Il prossimo appuntamento tra due giorni, aspettando di capire se il greco sarà della partita.

 

Miami Heat-Milwaukee Bucks 115-118 dts (I Miami Heat conducono la serie per 3-1)

 

Leggi Anche

NBA, Giannis Antetokounmpo si fa male di nuovo durante Gara 4 contro Miami

NBA, oltre a Chris Paul i Knicks riflettono su Carmelo Anthony

NBA, allarme Milwaukee: Antetokounmpo in dubbio per Gara 4

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat