Seguici su

Brooklyn Nets

Mercato NBA, i Brooklyn Nets alla caccia del coach per la prossima stagione

I candidati principali per la panchina dei Nets sarebbero Jason Kidd, Tyronn Lue, Jeff Van Gundy e Ime Udoka

jason kidd

Brooklyn Nets sono alla ricerca di un coach per la prossima stagione. Secondo quanto riportato da Shams Charania, il proprietario Joe Tsai vuole lanciare una campagna di reclutamento su larga scala, per sostituire il coach ad interim Jacque Vaughn. I Nets sono alla caccia di un allenatore di spessore da quando hanno sollevato dall’incarico Kenny Atkinson, a marzo.  Joe Tsai vorrebbe un nuovo leader, per provare a fare le cose in grande nella prossima stagione, grazie anche al ritorno di Kevin Durant.

La dirigenza Nets si sta guardando intorno. I candidati principali sarebbero Jason Kidd e Tyronn Lue. Kidd è attualmente il vice di coach Vogel ai Los Angeles Lakers, ma non ha mai nascosto il fatto di puntare a una panchina tutta sua. Lue, vice allenatore di Doc Rivers sull’altra sponda di LA, ha già avuto esperienze di alto livello come head coach, vincendo il titolo NBA 2016 con i Cleveland Cavaliers. I due profili appena visti rappresentano in pieno ciò che i Nets stanno cercando. Secondo Charania, Brooklyn sta cercando un coach capace di creare un legame con i giocatori, per costruire una cultura forte, basata su legami solidi all’interno della squadra.  

Altri profili sarebbero emersi negli ultimi giorni. Un altro candidato forte sarebbe Jeff Van Gundy, esperto coach ex New York Knicks e Houston Rockets. Van Gundy è un coach esperto e con una buona reputazione, ma è fuori dai giochi da un po’ e attualmente fa l’analista per ESPN. Un altro profilo adatto ai Nets sembrerebbe quello di Ime Udoka, attualmente vice di Brett Brown ai 76ers. Udoka è stato per anni vice di Popovich a San Antonio, e ha già accumulato l’esperienza necessaria per diventare un ottimo head coach.

Infine, non è comunque da escludere una permanenza di Jacque Vaughn. L’attuale allenatore ha fatto bene nella bolla. Dovrà dimostrare tanto ai playoff per meritarsi una conferma, magari passando il primo turno o comunque mettendo seriamente alle strette i ben più quotati Raptors. Non un obiettivo semplice, per un allenatore che difficilmente siederà ancora sulla panchina dei Brooklyn Nets la prossima stagione.  

 

Leggi anche:

Lillard show, le reazioni del mondo NBA

NBA, CJ McCollum sta giocando con una frattura alla schiena

Damian Lillard ne fa 61 e tiene aperta la porta per i playoff NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Brooklyn Nets