Seguici su

News NBA

NBA Award: i finalisti dell’MVP, DPOY e ROY

La lega ha annunciato i finalisti degli NBA Award per quanto riguarda il titolo MVP, ROY, COY, DPOY, MIP e SMOY.

lebron james giannis antetokounmpo

Poche ore fa la NBA ha annunciato i finalisti degli NBA Award di fine campionato per quanto riguarda Most Valuable Player, Defensive Player of the Year, Rookie of the Year, Most Improved Player, Sixth Man of the Year e Coach of the Year. Come chiarito dalla lega stessa qualche settimana fa, il voto dei media selezionati si basava sulle partite giocate dall’inizio della stagione fino all’11 marzo, data in cui la regular season era stata sospesa a causa dei noti fatti relativi al Covid-19.

I vincitori saranno annunciati durante i playoff NBA.

 

Most Valuable Player

PLAYERTEAM
Giannis AntetokounmpoMilwaukee Bucks
LeBron JamesLos Angeles Lakers
James HardenHouston Rockets

Dopo un’altra stagione sostanzialmente di dominio, Antetokounmpo è forse il favorito numero 1 per conquistare il titolo di MVP in back-to-back dopo la vittoria dello scorso anno. Per LeBron James, invece, si tratterebbe del quinto titolo MVP in carriera, dopo aver dimostrato – a 35 anni – di essere ancora uno dei migliori giocatori della lega. Infine, James Harden: il giocatore dei Rockets ha conquistato il suo terzo titolo di miglior realizzatore stagionale dopo aver registrato una media di 34.3 punti a partita.

 

Defensive Player of the Year

PLAYERTEAM
Giannis AntetokounmpoMilwaukee Bucks
Anthony DavisLos Angeles Lakers
Rudy GobertUtah Jazz

Ancora una volta Antetokounmpo in lotta per un nuovo premio stagionale. Stavolta si tratta del riconoscimento di miglior difensore della stagione. Potenzialmente, il greco – dovesse vincere davvero questo premio – potrebbe unirsi a Michael Jordan e Hakeem Olajuwon come il terzo giocatore nella storia a vincere MVP e Defensive Player of the Year nella stessa stagione. Gobert è in lizza per il terzo DPOY consecutivo. Per Davis, invece, si tratterebbe di una prima volta.

 

Rookie of the Year

PLAYERTEAM
Ja MorantMemphis Grizzlies
Kendrick NunnMiami Heat
Zion WilliamsonNew Orleans Pelicans

Morant è quasi certamente il Rookie of the Year. La stella dei Memphis Grizzlies è il rookie che ha segnato più punti in questa regular season. Nunn è invece l’altra sorpresa dopo una bella stagione con la maglia dei Miami Heat. Williamson ha mostrato cenni di dominio da quando ha esordito – purtroppo per lui, tardi – nella lega, ossia nel mese di gennaio. Il futuro è sicuramente suo.

 

Sixth Man of the Year

PLAYERTEAM
Montrezl HarrellLos Angeles Clippers
Lou WilliamsLos Angeles Clippers
Dennis SchroderOklahoma City Thunder

Williams, ancora una volta, si trova a lottare per il premio di Sesto Uomo dell’anno. Insieme a lui, c’è Harrell, suo compagno di squadra e forse principale favorito dopo aver prodotto medie impressionanti da 18.6 punti e 7.1 rimbalzi a partita. Schroder, invece, è stato un elemento chiave dietro la sorprendente annata dei Thunder.

 

Most Improved Player

PLAYERTEAM
Bam AdebayoMiami Heat
Luka DoncicDallas Mavericks
Brandon IngramNew Orleans Pelicans

Adebayo, in una sola stagione, è diventato uno dei giocatori chiave dei Miami Heat, alzando il suo livello di gioco sia in difesa che in attacco. È la stella della squadra insieme a Jimmy Butler, senza se e senza ma. Non ci sono bisogno di parole, invece, per Luka Doncic che è già diventato una superstar NBA a tutti gli effetti, guidando la lega per triple doppie realizzate. Infine troviamo Ingram: senza Williamson, l’ex Lakers ha sostanzialmente vissuto mesi in cui ha dovuto tenere in piedi l’intera ‘baracca’ da solo, a suo di punti. Il talento, finalmente, si vede con continuità.

 

Coach of the Year

COACHTEAM
Mike BudenholzerMilwaukee Bucks
Billy DonovanOklahoma City Thunder
Nick NurseToronto Raptors

Budenholzer, che ha vinto Coach of the Year la scorsa stagione, ha guidato Milwaukee al miglior record in questa regular season e per la seconda stagione consecutiva. Donovan ha invece allenato in maniera magistrale Oklahoma City, trascinandola nelle zone alte di una Western Conference competitiva. Per quanto riguarda Nurse, ha guidato i Raptors al terzo miglior record della NBA nonostante l’assenza di Kawhi Leonard, il mattatore degli scorsi Playoff per i canadesi. Se non è classe questa…

 

Leggi Anche

La NBA ci pensa: la prossima stagione inizierà quando torneranno i tifosi

NBA, Ben Simmons si opera: out a tempo indeterminato

NBA, Under Armour pensa a un brand esclusivo per Stephen Curry

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA