Seguici su

News NBA

Silver deciderà sulla ripresa della NBA entro 2-4 settimane

La NBA vive anch’essa nel limbo della pandemia da Covid-19: c’è comunque ottimismo per la ripresa, con due città in particolare indicate come sede per ricominciare

Draft

In una conference call con il Consiglio Direttivo della NBA nella giornata di ieri, Adam Silver ha pre-annunciato che prenderà una decisione sulle sorti della stagione attuale entro 2/4 settimane.

La lega, prima di prendere qualsivoglia decisione definitiva, sta valutando una serie di fattori, tra cui l’incremento dei nuovi casi, le modalità di tracciamento dei positivi da parte delle altre leghe sportive e il modo in cui si sviluppano i casi più gravi. Come rivelato da Adrian Wojnarowski, al termine della conference call si respirava un cauto ottimismo sulla ripresa:

Sempre Woj ha aggiunto che il fulcro del piano di ripresa della lega sarà la salute dei giocatori: per questo la lega implementerà un piano di test che coinvolgerà tutte e 30 le squadre.
La discussione è stata affrontata anche dall’associazione giocatori che, nella persona di Chris Paul, ha espresso il suo favore a riprendere la stagione nel caso la situazione sanitaria lo permettesse.

Venerdì scorso, in un’altra conference call con i giocatori, Adam Silver aveva indicato due possibili location per la conclusione della stagione. Queste location funzionerebbero da “bolla”, completamente isolate dal resto del paese: Orlando per la Eastern Conference e Las Vegas per la Western Conference.

 

Leggi anche:

Shaq risponde a Green: “Nella mia NBA Golden State sarebbe arrivata settima”

I giocatori NBA chiamati a esprimersi sul ritorno in campo

La NBA pensa a una Combine virtuale per i prospetti del Draft

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA