Seguici su

L.A. Clippers

NBA, Doc Rivers: “La pausa? Kawhi Leonard tornerà in forma strepitosa”

Il coach dei Clippers è rimasto positivo sul fatto di poter rivedere la sua squadra in forma strepitosa appena si potrà riprendere a giocare

Paul George Kawhi Leonard

I Los Angeles Clippers si trovano attualmente in seconda posizione ad Ovest dietro ai Lakers di Lebron James. Prima della sospensione della NBA, la compagine californiana sembrava aver trovato una giusta e definitiva alchimia per affrontare la postseason nel migliore dei modi. Poi l’epilogo che tutti sappiamo e lo stop forzato arrivato proprio in un momento di coesione di squadra come ha confessato lo stesso coach Doc Rivers durante una videochiamata con i giornalisti nella giornata di ieri:

“Stiamo davvero bene. Quello che so per certo è che nelle ultime 10 partite ci stavamo trasformando nei Clippers. Stavamo tutti percependo questa nostra evoluzione. Abbiamo iniziato a capirci a vicenda. Stavamo giocando senza problemi con Kawhi e PG. Si poteva vedere una bella intesa di squadra, giocavamo con un buon ritmo. Persino nella sconfitta contro i Lakers [l’8 marzo], dove a mio avviso abbiamo giocato in modo orribile, avevamo ancora una possibilità di poter vincere la partita nonostante tutto. Penso davvero che stavamo per prepararci a qualcosa di speciale. E purtroppo, bam, si è fermato tutto…  questa squadra è forte. Penso che potremmo battere chiunque “.

Come saranno i Clippers quando torneranno in campo? Doc Rivers non ha dubbi:

“So che Kawhi sta lavorando tantissimo, forse pure troppo. Posso garantirlo. E la differenza è che durante la scorsa estate Kawhi non ha potuto lavorare, quindi, ora che ha questa pausa sta sfruttando il momento per potersi allenare bene. Vedremo un Kawhi in splendida forma. PG [Paul George] sarà un altro che tornerà in forma strepitosa.”

L’unica cosa certa, ad oggi, è che la NBA non ha ancora una data di partenza e le ipotesi sul tavolo sono tante, tra cui la possibilità di studiare un torneo finale stile NCAA March Madness che accoglierebbe anche la volontà di Rivers:

“Se ciò significa che possiamo giocare e continuare a perseguire l’obiettivo che vogliamo allora va bene. Giocheremo ovunque. Giocheremo anche in un solo posto. Credo che sia il pensiero anche di tutta la squadra. Non ci interessa dove, quando, perché, cosa.”

 

LEGGI ANCHE

NBA, LeBron: “Orgoglioso dei miei Lakers! Sarebbe dura non finire la stagione”

NBA, Svelati i primi nomi dei partecipanti di H-O-R-S-E

NBA, rebuilding per la dirigenza Bulls

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers