Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Steph Curry operato alla mano fratturata: out almeno tre mesi

I Golden State Warriors hanno comunicato che Steph Curry è stato operato per la frattura alla mano sinistra e che rimnarrà fuori per almeno tre mesi

I Golden State Warriors hanno comunicato oggi che gli esami strumentali a cui si è sottoposto Steph Curry dopo l’infortunio hanno evidenziato una frattura alla mano sinistra che necessita di un’operazione chirurgica. Operazione che è già stata effettuata oggi sul giocatore: gli Warriors comunicano che il giocatore non potrà tornare in campo prima di tre mesi, quando le sue condizioni saranno rivalutate.

Di sicuro un duro colpo sulla squadra, che già nelle prime partite della stagione aveva incontrato molte difficoltà andando incontro a delle sconfitte anche molto pesanti. Con Klay Thompson out per la maggior parte dell’anno dopo la rottura del crociato subita nelle scorse Finals NBA, l’assenza ora di Curry rischia di compromettere definitivamente le chance di Playoff per la squadra di Kerr.

Steph Curry in queste prime partite stagionali stava viaggiando a 20.3 punti, 6.5 assist e 5 rimbalzi di media.

 

Leggi anche:

NBA, Kevin Durant ammette: “Il diverbio con Green uno dei motivi per cui ho lasciato Golden State”

NBA, Embiid e Towns squalificati per due partite

NBA, Brandon Ingram valuta Williamson: “Mai visto un giocatore così”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors