Seguici su

Minnesota Timberwolves

NBA, Embiid e Towns squalificati per due partite

Per i due giocatori è arrivata la squalifica dalla NBA dopo la rissa di cui si sta continuando a parlare molto

Dopo la rissa avvenuta nel terzo quarto della partita vinta dai Philadelphia 76ers sui Minnesota Timberwolves lo scorso mercoledì notte è arrivata la squalifica per i “protagonisti”.

Karl-Anthony Towns e Joel Embiid sono stati infatti sospesi dalla NBA per due partite a seguito delle raccapriccianti scene viste in campo e della continua escalation di provocazioni seguita dopo l’incidente tra i due.

Ben Simmons, che nel tentativo di stoppare la rissa sembrava essere andato un po’ oltre nella costrizione ai danni di Towns, non ha avuto alcuna sospensione o richiamo da parte della lega che ha ascoltato la voce dei 76ers, difendendo il proprio giocatore e sottolineando il ruolo di pacificatore che stava provando a mantenere in quel momento.

La squalifica dei due giocatori costa cara, oltre che in termini di presenza sul campo, anche in termini economici: sono 380mila i dollari che dovrà pagare Embiid, poco meno per Towns. Ma ai due sembra proprio non importare nulla visti gli ultimi commenti sui social network.

 

LEGGI ANCHE:

NBA, Brandon Ingram valuta Zion Williamson: “Mai visto un giocatore così”

NBA, Kevin Durant torna sul suo rientro alle NBA Finals

NBA, Embiid e Towns protagonisti di un corpo a corpo

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Minnesota Timberwolves