Seguici su

Detroit Pistons

NBA, Detroit ha le idee chiare: “Trattenere Drummond è la priorità”

Tom Gores, proprietario dei Pistons, vede nel suo centro il fulcro del futuro della franchigia

I Detroit Pistons sono fra quelle franchigie attese al definitivo salto di qualità. Da diversi anni nel limbo della mediocrità, sempre in lotta per accaparrarsi l’ultimo posto disponibile per i Playoff, per i ragazzi della Motor City è arrivata l’ora di fare lo step successivo.

Lo sa bene Tom Gores, proprietario della franchigia. A margine dell’inaugurazione della nuova facility, che va a completare il trasferimento dei Pistons nel centro città dal quartiere periferico di Auburn Hills (iniziato già un paio di stagioni fa col trasferimento alla Little Caesars Arena), Gores ha risposto ad alcune domande sull’immediato futuro della sua squadra:

La prima questione affrontata riguarda la situazione contrattuale di Andre Drummond. Il 26enne centro, giocatore chiave della squadra insieme a Blake Griffin, è attualmente sotto contratto ed ha una player-option da 28.7$ milioni per la prossima stagione e pare promesso sposo della Motor City ancora a lungo:

“Sappiamo quanto le due parti (franchigia e giocatore, ndr) siano disponibili l’una per l’altra. L’ho detto tante volte: (Drummond, ndr) è molto sottovalutato per quello che fa, ha la mentalità giusta per questa squadra, in termini di atteggiamento e di crescita. Ormai lo conosco da quando aveva 18 anni”

I Pistons si sono qualificati per i Playoff due volte nelle ultime quattro stagioni, beccandosi però uno sweep in entrambi i casi. Detroit ha provato a mischiare le carte in tavola nell’ultima stagione, assicurandosi i servigi di coach Dwane Casey.
Purtroppo Blake Griffin è stato costretto a saltare gran parte dell’ultima annata, potendo tentare solo uno stoico rientro per la partita da dentro o fuori contro i Milwaukee Bucks.

Avere un Griffin sano è sicuramente la chiave per giocare una stagione positiva, contando anche su un apporto positivo da parte del neo-arrivato Derrick Rose. Il vecchio fulcro formato da Reggie Jackson, Andre Drummond e Blake Griffin gode comunque ancora della fiducia di Gores:

“Siamo soddisfatti della nostra situazione. Ovviamente, dobbiamo avere successo e vincere ed essere giudicati in base a quello. Per ora siamo davvero contenti”

Leggi anche:

Morris avverte: “I Knicks non si faranno mettere sotto da nessuno”

Anche James Harden si scusa con la Cina: “La amiamo”

10 giocatori pronti ad esplodere nella stagione NBA 2019-20

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Detroit Pistons