Seguici su

L.A. Clippers

NBA, Steve Ballmer: “Costruiremo una nuova arena tutta per noi”

Il proprietario dei Los Angeles Clippers, Steve Ballmer, prevede di spostare la sua squadra in una nuova arena a Inglewood, in California, indipendentemente dal fatto che al proprietario dei New York Knicks, James Dolan, piaccia o no.

Ci stiamo immettendo in un percorso dove pensiamo di poter costruire la nostra arena, qualunque cosa accada. Stiamo andando avanti, anche se gli altri stanno cercando di rallentarci un po’. Ma è un’altra cosa in cui teniamo la massima concentrazione. Siamo dei combattenti tenaci noi. Avremo un’arena tutta nostra, in un modo o nell’altro.

James Dolan è il CEO della The Madison Square Garden Company, e da tempo si oppone alla costruzione dell’arena proposta dai Clippers.

La sua azienda infatti possiede il leggendario The Forum, la precedente casa dei Los Angeles Lakers, che funge ancora da luogo di intrattenimento, e si troverebbe di fronte un potenziale concorrente devastante.

Il gruppo di Dolan ha due cause pendenti contro il progetto.

Vuoi colpirci al naso? OK. Continueremo a muoverci però. Non puoi buttarci giù. Non sono sicuro che capiscano di cosa siamo capaci, dato che continueremo ad andare avanti. Abbiamo un sacco di tempo. Porteremo pazienza ma continueremo su questa strada.

Il contratto di locazione del Clippers con lo Staples Center terminerà nel 2024. La franchigia ha condiviso la struttura con i Los Angeles Lakers e i Los Angeles Kings dell’NHL sin dall’apertura del palazzo, nel 1999.

Spesso e volentieri però, Steve Ballmer ha criticato la gestione del calendario del palazzetto, che a sua veduta penalizzerebbe costantemente solo la sua squadra.

È così strano che, nella stessa città e nella stessa arena, pur giocando tutte dallo stesso tempo riceviamo le notti peggiori. Quando arriva il Monday Night Football, secondo voi chi decidono di mettere a calendario? Ovviamente i Clippers. Sembra quasi che nel nostro contratto di locazione si dica che possiamo ospitare le gare solo dopo i Kings (NHL) e i Lakers.

 

Leggi anche:

NBA, Kelly Oubre Jr: “Voglio essere il migliore difensore dell’anno”

Enes Kanter aggredito fuori da una moschea a Boston: “Sono i seguaci di Erdogan”

Daryl Morey si schiera con Hong Kong e Houston replica: “Non parla a nostro nome”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers