Seguici su

L.A. Clippers

NBA, Danilo Gallinari: “Kawhi? Lo vorrei con me ai Clippers”

L’ala italiana ha parlato del possibile arrivo ai Clippers di Kawhi Leonard

danilo gallinari

Ci siamo, ancora pochi giorni e comincerà ufficialmente la free agency NBA 2019. Tra i tanti nomi in ballo c’è anche quello di Kawhi Leonard, neo MVP delle Finals con i Toronto Raptors. L’ex Spurs nella giornata di ieri ha declinato ufficialmente la player option da 21 milioni presente nel suo contratto e ora potrà decidere se spostare i suoi talenti altrove. Come anticipato da Adrian Wojnarowski, il giocatore sta trattando il rinnovo (sembra 1+1) con la compagine canadese, ma non sono esclusi colpi di scena dell’ultimo secondo.

Su di lui ci sono, di fatto, i Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari, squadra che anche l’anno scorso ha tentato, invano, di mettere in piedi una trade con San Antonio. Il “Gallo”, a margine di un incontro dal titolo “Nelle mani del Gallo” organizzato a Humana University, ha dichiarato quanto segue:

“Fossi in lui? Uno che vince un titolo a Toronto non penso abbia più voglia di tornare a casa che di rimanere in una società che ha appena portato sul tetto del mondo. E’ quello che farei io mettendomi nei suoi panni. Dopo essere diventato il sindaco non solo di Toronto ma dell’intero Canada penso che faccia molta fatica a muoversi. Così come credo Golden State non cambierà molto, anche se questa free agency probabilmente cambierà un po’ di equilibri”

Poi sul mercato Clippers e sul possibile reclutamento di Kawhi, il Gallo risponde in questo modo:

“Reclutarlo? Direi di sì, ha fatto qualcosa di incredibile ed è uno dei migliori del mondo. Come lo convinco a venire ai Clippers? Gli faccio un piatto di pasta, magari gli piace. La società vuole portare uno o due nomi importanti e sta facendo il possibile per riuscirci. Io mi auguro di poter rimanere a Los Angeles, sia per rispettare il contratto, sia dopo l’annata che abbiamo fatto. Se riusciamo a confermare il gruppo, aggiungendo uno o due pezzi possiamo veramente divertirci. Lo abbiamo già fatto, con un gruppo a cui nessuno dava credito e che per molti dopo le trade di febbraio doveva fare tanking. Invece noi sapevamo di essere forti e ne è venuta fuori una stagione bellissima”

 

LEGGI ANCHE:

Mercato NBA, Kemba Walker parla del suo futuro in NBA

I migliori meme dagli NBA Playoff 2019

I free agent signing più famosi della storia NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers