Seguici su

Golden State Warriors

NBA, Kevin Durant parla del suo infortunio e degli Warriors

La stella degli Warriors non vede l’ora di tornare in campo ma sa che deve procedere per step prima di poter tornare operativo

Kevin Durant

Durante il terzo quarto di gara-5 contro gli Houston Rockets, il tempo si è fermato per Kevin Durant. Dolore al polpaccio e stiramento confermato dallo staff medico dei Golden State Warriors solo qualche ora più tardi. Da quel momento non abbiamo più rivisto ne sentito la stella degli Warriors davanti ai microfoni dei giornalisti per spiegare quello che è successo, dai primi istanti in cui si pensava potesse essere un problema al tendine d’Achille:

“Mi stavo rimettendo a correre per tornare in difesa e ho sentito qualcuno che mi faceva uno sgambetto. Poi mi sono girato e, quando non ho visto nessuno, la prima cosa a cui ho pensato è stata ‘Boogie ha detto che gli è successo così, Kobe pure, Dominique Wilkins anche. Quando ho capito che riuscivo a metterci peso sopra, mi sono reso conto che non era così gravo. Ne sono stato piuttosto sollevato”.

Secondo gli ultimi aggiornamenti rilasciati dalla franchigia californiana, il recupero di Durant procede a piccoli passi e sembra possa tornare, in extremis, a NBA Finals 2019 inoltrate:

“Cerco di concentrarmi su ogni ripetizione in sala pesi pensando solo a quella, senza andare troppo in là perché davvero non conosco questo infortunio. Lascio tutto nelle mani dei medici, mi fido della direzione in cui mi hanno messo.”

Poi sulle ultime polemiche riguardo al fatto che gli Warriors giochino meglio senza KD (ultime 6 partite vinte, ndr), lui risponde così:

“È così sin da quando sono arrivato” ha sbottato KD. “‘Ci sono gli Warriors e KD’. Lo capisco, ma so anche che i miei compagni e l’organizzazione sanno cosa ho fatto dentro e fuori dal campo per far parte di questa cultura e lasciare il mio segno. So cosa posso dare, ma so anche che a tanti fuori di qui non piace vederci insieme. Me ne rendo conto. Golden State gioca meglio senza di me? quando accendo la tv non sento altro che chiacchiere. Questo semplicemente non è vero. Io so qual è la verità.”

 

LEGGI ANCHE:

Warriors, DeMarcus Cousins potrebbe tornare in Gara 1 delle NBA Finals

NBA, Kevin Durant salterà l’inizio delle NBA Finals 2019

Road to NBA Draft 2019: Cam Reddish

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors