Seguici su

Milwaukee Bucks

NBA, Brogdon salterà le prime due gare contro i Celtics

Il numero 13 di Milwaukee proverà ad esserci in Massachusetts.

Malcolm Brogdon soffre di un problema alla pianta del piede destro che lo sta tenendo fuori ormai da metà marzo e non recupererà per Gara 1 e Gara 2. Per le prime partite in Wisconsin, Milwaukee dovrà fare a meno del suo play come ha ammesso Coach Mike Budenholzer:

“Verrà rivalutato dopo le prime due. Siamo fiduciosi che possa tornare in questa serie. Ha però ancora del lavoro da fare, almeno altri cinque o sei giorni. Tutto passa da qui”.

Il playmaker statunitense ha giocato per settimane con il problema fino a che è stato costretto ad alzare bandiera bianca. Nella stagione 2018-2019 ha avuto una media di 15.6 punti, 4.5 rimbalzi e 3.2 assist a partita.

L’infortunio di Brogdon ha aperto le porte a George Hill, Pat Connaughton e Sterling Brown che hanno aumentato il loro minutaggio. I tre collettivamente hanno fatto registrare 8.9 PPG, 5.1 RPG e 3 APG in questi playoff ed hanno permesso alla franchigia dei “cervi” di imporsi 4-0 sui Detroit Pistons di Blake Griffin e Andre Drummond.

L’ex guardia dei Portland Trail Blazers, Pat Connaughton, si è così espresso al Milwaukee Journal Sentinel:

“Questo è il nostro lavoro. Noi, come tutti quelli che escono dalla panchina, dobbiamo dare quella scossa, quella carica che serve a tutto il gruppo. Abbiamo una rotazione ampia in questa stagione e ciò ci consente di avere varie soluzioni durante le partite”.

Molto bene anche Brown al suo secondo anno NBA che ha impressionato Budenholzer:

“ Ha avuto una grande opportunità e l’ha colta al volo. E’ importante per noi che continui così”.

Il ritorno di Brogdon è atteso in Wisconsin con grande trepidazione. Contro i Celtics di Kyrie Irving potrebbe non bastare ciò che i Bucks hanno proposto contro la franchigia del Michigan al primo Round. Servirà ben altro ad Antetokounmpo e co. per raggiungere quell’ambitissima finale di conference ad Est.

LEGGI ANCHE:

NBA, Come perdere peso? Ve lo dice Draymond Green

NBA, Greg Oden si laurea

NBA, Ricompensa per chi “trova” il Jumper di Ben Simmons

Commento

Commento

  1. Giorgio

    26/04/2019 17:59

    I Celtics devono sfruttare al massimo il vantaggio tecnico che hanno nel backcourt rispetto ai Bucks. Irving-J.Brown sulla carta sono decisamente più forti di Bledsoe-S.Brown e forse Rozier-Hayward lo sono ancora di più di Hill-Connaughton. Ovviamente non ha un valore assoluto scomporre le due squadre in backcourt e frontcourt, quintetto e panchina, contano i due collettivi, ma ai playoff i duelli individuali possono fare la differenza.
    Boston dovrà assolutamente ribaltare il fattore campo in almeno una delle due partite iniziali per portare a casa la serie, sfruttando i suoi vantaggi, più che adattandosi alla forza degli avversari.
    Sarà una grande sfida.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Milwaukee Bucks