Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA, Magic scatto playoff: cadono Detroit, Brooklyn e Miami. Popovich espulso, Spurs annientati. Portland vince e fa 50

Bagarre per gli ultimi posti playoff ad Est, vince anche Charlotte che tiene accesa la speranza. Bene anche Atlanta, Houston, Utah, Minnesota e Chicago

(47-32) Indiana Pacers 108 – 89 Detroit Pistons (39-39)

Sconfitta casalinga pesante per i Detroit Pistons che, senza Blake Griffin (alla terza assenza consecutiva) vengono spazzati via dagli Indiana Pacers. Con quattro partite ancora da giocare la situazione dei Pistons si è fatta complessa: i Brooklyn Nets e gli Orlando Magic sono solo a mezza gara di distacco, e i Miami Heat a una. La lotta per gli ultimi posti playoff a Est è sempre più infuocata.

La partita si mette male per i padroni di casa fin dal primo quarto, quando – nonostante chiudano soltano a -3 (18-15) – gli uomini di coach Dwayne Casey perdono ben 7 palloni. Indiana incrementa il vantaggio nella seconda frazione, e all’intervallo lungo è sul +8 (44-36). Nel terzo quarto i Pacers controllano il risultato, impedendo ai Pistons di riavvicinarsi e dando lo strappo che li porta sul +16 grazie a un parziale di 9-0 negli ultimi 2 minuti del periodo. Nell’ultimo quarto Detroit prova l’ultimo assalto, ma riesce solo a tornare a -8 grazie a una tripla di Wayne Ellington quando mancano 5 minuti alla fine. Da questo momento i Pistons segnano solo quattro canestri, mentre i Pacers scappano a prendersi la vittoria.

Sugli scudi i lunghi della franchigia di Indianapolis: Thaddeus Young chiude con 21 punti e 8 rimbalzi, Myles Turner con 17 punti e Domantas Sabonis con la doppia doppia da 15 punti e 13 rimbalzi. Buona anche la prova di Bojan Bogdanovic, con 17 punti. Per Detroit c’è il solito Andre Drummond devastante da 28 punti e 19 rimbalzi, mentre Wayne Ellington contribuisce con 24 punti e Reggie Jackson con 16.

(15-63) New York Knicks 100 – 114 Orlando Magic (39-40)

Nella notte in cui tutte le altre pretendenti ai playoff vengono sconfitte (cadono infatti Detroit, Brooklyn e Miami), gli Orlando Magic colgono una vittoria fondamentale sui New York Knicks e salgono da noni a settimi nella Eastern Conference. La partita tuttavia non è stata semplice come la classifica delle due squadre potrebbe far pensare, e i titolari dei Magic hanno avuto bisogno di un grosso aiuto dalla panchina – soprattutto da Terrence Ross, Michael Carter Williams e Khem Birch – per avere la meglio sui Knicks.

La gara inizia all’insegno dell’equilibrio, con le due compagini che chiudono in pareggio il primo quarto. Ma già nella seconda frazione Orlando scappa: gli uomini di coach Steve Clifford mettono insieme un +13 all’intervallo lungo, e sembrano aver indirizzato decisamente la partita nella loro direzione. Ma i Knicks non si vogliono arrendere senza combattere e al rientro in campo, guidati dall’ex di serata, Mario Hezonja, recuperano fino al -2 (76-74) quando manca poco più di un minuti alla fine della terza frazione. Ma tre triple consecutive di Terrence Ross vanificano la rimonta degli uomini di coach David Fizdale. Nell’ultimo quarto New York prova di nuovo a recuperare, tornando a -7, ma i Magic controllano il risultato e portano a casa questa fondamentale vittoria.

Solita prestazione incredibile di Nikola Vucevic, che chiude a 29 punti e 13 rimbalzi, mentre Terrence Ross contribuisce con 23 punti, Aaron Gordon con 19, 7 rimbalzi e 6 assist, ed Evan Fournier con 19 punti. Per New York Mario Hezonja segna 29 punti (22 nel solo secondo tempo) e cattura 9 rimbalzi, mentre Kevin Knox chiude a 21 punti ed Emmanuel Mudiay a 13 con 10 assist.

Precedente1 di 6
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA